Archivi tag: Adriano Celentano

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, Stag.11, p.27 con Andrea Gioia (live showcase)

PUNTATA 27- 12 giugno ‘18

in studio Andrea Kappa Caponeri

Ospite Grato Andrea Gioia (live showcase)

35229175_10213935315351228_2462814627839344640_n

Andrea Gioia live nei nostri studi, sotto lo sguardo protettivo di Ivan Graziani

Andrea Gioia è un nome noto a chi bazzica Orvieto: trasferitosi da queste parti circa 8 anni or sono, proveniente da Roma, è diventato uno degli artisti più apprezzati, sia per la qualità delle sue composizioni sia per la splendida voce che lo caratterizza. E’ diventato anche un amico di questa Radio (lo ospitammo già nel 2010), tant’è vero che è spesso ospite nelle nostre iniziative dal vivo.

35223385_10213935309951093_3353154351798419456_n

Ebbene, il nostro Andrea sta bruciando le tappe: dopo un tour con Ron, di cui ha aperto diversi concerti, è in rampa di lancio un disco che promette bene, a giudicare dal singolo (con relativo video) che già vi abbiamo proposto qualche settimana fa. A fine estate uscirà qualcos’altro, e poi a gennaio finalmente l’album nella sua completezza. Nel frattempo Andrea è stato così gentile da venirci a trovare in questa serata estiva per anticiparci qualcosa nella versione cruda, ma ancor più emozionante, chitarra e voce, live negli nostri studi in esclusiva (come dicono quelli veri) solamente per voi.

A coronare l’esibizione di Andrea, ancora un pezzo di Iacampo (la prossima settimana parleremo con l’artista del suo nuovo lavoro), un brano  fortemente indicato, visto la brutta aria che tira e i porti che si chiudono.

4ebafb74-6bc7-11e8-8d9c-84247469dc85

Gino Santercole, da poco scomparso, in un ritratto d’epoca con Adriano Celentano

E poi ancora un ricordo di Gino Santercole, da poco scomparso, attraverso uno dei capolavori che scrisse per Adriano Celentano, un Alberto Fortis che rilegge se stesso, una fresca e seducente Eleviole? e gli Extraliscio che con la stagione delle feste in piazza mettono fuori la testolina.

E se Andrea Gioia, da romano, è diventato una degli aedi della bellezza di vivere a Orvieto, ecco che il nostro buon Giaccio, per anni partner del vecchio Kappa in questa trasmissione, decide dopo un fracco di tempo di tornare alla scrittura per celebrare, da orvietano, la magia di Torino. Il pezzo va assolutamente visto accompagnato da queste splendide immagini di una Torino che fu, quando ancora l'”ambiente” era l’ “ambiente” (chi ha letto “La donna della domenica” di Fruttero & Lucentini sa di cosa stiamo parlando).

A chiudere ancora un regalo dal vivo di Andrea Gioia che sale sulle spalle di Claudio Baglioni in una versione pazzesca di “Via”.

Scusate se vi abituiamo al meglio.

35211178_10213935314351203_2703745134750597120_n

SCARICA

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

DIVIDI IL PANE- Iacampo

COME E’ BELLA QUESTA NOTTE- Andrea Gioia (live)

LA CITTA’ PIU’ BELLA DEL MONDO E’ TORINO- Gianmarco Fusari

L’AMORE DI UN TEMPO LONTANO- Andrea Gioia (inedito live)

UN BIMBO SUL LEONE- Adriano Celentano

ALTRE PAROLE- Andrea Gioia (inedito live)

TU CHE NON MI MANCHI PIU’- Eleviole? —-

MILANO E VINCENZO- Alberto Fortis

SCARPA GRIGIA – Extraliscio

VIA- Andrea Gioia live (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.12 con APEK e STEFANO PROFETA

PUNTATA 12 del 13 febbraio ‘15

in studio Andrea Caponeri con ospiti Alberto “Apek” Pecorelli e Stefano Profeta

La copertina dell'esordio di Apek

Una puntata insolitamente roots questa, grazie al nostro ospite Apek, al secolo Alberto Pecorelli, torinese, ma di origine (e di recente residenza) orvietana, songwriter che con il suo primo atteso album “From the half light to the shade”, si è messo sulle piste polverose d’America tirandone fuori un disco di country metropolitano che per attitudine e lingua (è interamente in inglese) si proclama subito cittadino del mondo.

Il conduttore, ingobbito per via dello sgabello, con Apek negli studi ROW

LINK– il video di Apek “Last light mile” con la regia di Giovanni Bufalini

Con lui a parlare dell’album, ma più in generale di musica, l’inattesa ma graditissima presenza di Stefano Profeta, musicista e produttore di grande levatura (nel suo carnet nomi come Alan Sorrenti, Don Backy, Amedeo Minghi, Alex Britti, Bobby Solo).

Il gradito ospite inatteso Stefano Profeta (a destra), produttore dell'album di Apek

Apek, oltre a presentarci in anteprima radiofonica diverse belle canzoni del disco, in cui trovano spazio anche omaggi a figure simbolicamente potenti come Syd Barret (la psichedelia inglese è un altro degli ingredienti musicali che sapientemente dosa Apek) e il Grande Torino, ci ha anche portato alcune canzoni di artisti come De Gregori e Battiato, proposte che abbiamo, ovviamente, accolto a braccia aperte.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/041fvauvd7jasic/STAG.8%2Cp.12+con+Apek.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

I TRENI FANTASMA- Ivano Fossati

SILENT DREAMS- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LOST LIGHT MILE- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA DONNA CANNONEFrancesco De Gregori

POWDERFINGER- Mimmo Locasciulli e Cereno Diotallevi (aka F.De Gregori) (Rubrica “Cover the rainbow”, da Neil Young)

TURIN- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

THE CON OF MEN- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA CURA- Franco Battiato

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG6, p.3 con Eko&Me

PUNTATA 3- 20 febbraio ‘13

in studio Andrea Caponeri e GianMarco Fusari

Ospite Grato: Massimo Lucangeli (alias Eko&Me)

E finalmente il Giaccio arrivò, riprese possesso della sua postazione, del suo microfono del suo ficus, e si ricompose la celebre coppia della musica italiana (con gran sollievo della musica itliana tutta, va detto). Si cominciò con un surreale editoriale scritto e cantato per noi da Renato Pozzetto (grazie, Renà!) a proposito del master fasullo di tal Oscar Giannino (ve lo ricordate?) che voleva metter su un partito che mai partì. E poi il solito parterre de rois, tra l’ultimo Fabi e il primo Graziani, tra un orripilante Celentano e un De Andrè che nel ‘75 virava la povera Marinella decisamente sul porno. Ma ampio spazio anche al nuovo che avanza, con alcune folgoranti composizioni del nostro Ospite Grato, il giovane viterbese Massimo Lucangeli (alias Eko&Me). Davvero un tipo interessante.

SCARICA

http://www.mediafire.com/?wjgxhsbs9zbxc3z

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (Sigla Iniziale)

CHICAGO- Renato Pozzetto (Editoriale)

UNA BUONA IDEA- Niccolò Fabi

CERCO UNA DONNA- Goran Kuzminac (Rubrica “Gradische le dische?”)

CARMEN DAL PASSO LUNGO- Goran Kuzminac (Rubrica “Gradische le dische?”)

AFFINITA’- Eko&Me

L’INTROSPEZIONE E IL COLORE DEI FIORI- Eko&Me

BOXEUR- Eko&Me

IL MIO CERCHIO AZZURRO- Ivan Graziani

LA SIRINGHETTA- Adriano Celentano (Rubrica “Luci & Ombre”)

IL PRETESTO- Francoise Hardy (Rubrica “Cover the rainbow”)

LA CANZONE DI MARINELLA- Fabrizio De Andrè (live alla Bussola di Viareggio, 1975)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG3, p. 21

PUNTATA 21- 9 marzo ‘10

In studio Andrea Caponeri e Gianmarco Fusari

Ospite Grata Alessandra Carnevali

Alessandra tornò a trovarci dopo Sanremo, a raccontare brandelli di massacro, scampoli di gloria effimera. Da parte nostra, non avendo disdegnato il pezzo di Irene Grandi, scritto per lei da Francesco Bianconi dei Baustelle, recuperammo il suo disco e lo presentammo, insieme a un commovente documento della pertecipazione di Nilla Pizza, pochi mesi prima della morte.

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG3p21conA.Carnevali.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/download.php?gtxuadit2319b4t (NEW LINK)

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

ARIA DI NEVE- Sergio Endrigo

LUCE- Elisa

SANTE Y GIRARDENGO- Barnetti Bros. Band (Rubrica “Cover the rainbow”)

MINHA CASINHA- Adriano Celentano e Cesaria Evora (Rubrica “Cover the rainbow”)

TUTTI PIU’ FELICI- Irene Grandi (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

MI MANCA- Irene Grandi (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

VOLA COLOMBA- Nilla Pizzi live a Sanremo 2010

LA NOTTE DELLE FATE- Enrico Ruggeri

CONCERTO DELL’UMBRIA- Enzo Stavolo (Rubrica “Era un uomo così, ma con delle possibilità”)

UNA GITA SUL PO (sigla finale)- Gerardo Carmine Gargiulo

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG3, p.5

PUNTATA 5- 3 novembre ’09

In studio Andrea Caponeri e Gianmarco Fusari

Ospite Grata: Martina Sciucchino

Martina è amica da tanto di quel tempo che sarebbe indelicato contarlo:  è pur sempre una signora. Rientra però anche nell’orvietanissima categoria delle “cipine”, e quindi conseguente fu il nostro scherzare con lei. Ma è anche una bravissima cantante, ascoltatela mentre duetta con Max Manfredi in questa inedita versione dal vivo di “Cattedrali”. Peccato però che la scena le sia stata rubata da quel must che è “Non amarmi” di Aleandro Baldi e Francesca Alotta, con quel leggendario verso: “Non amarmi perché vivo a Londra”…

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG3p05conM.Sciucchino.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?39oyhu9l9on2bnt (NEW LINK)

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

LA WANDA- Riccardo Marasco (Editoriale)

FRANKEINSTEN- Quintorigo

HAPPY FEET- Paolo Conte

SONO IO- Paola Turci (rubrica “Gradischi dei dischi?”)

E INTANTO MI SORPRENDO- Paola Turci (rubrica “Gradischi dei dischi?”)

NON SUCCEDERA’ PIU’- Claudia Mori e Adriano Celentano

LE DUE CORDE- Petra Magoni & Ferruccio Spinetti

CATTEDRALI (live a Orvieto 2002)- Max Manfredi, feat. Martina Sciucchino

NON AMARMI- Aleandro Baldi e Francesca Alotta (Rubrica “Angeli caduti in volo”)

UNA GITA SUL PO (sigla finale)- Gerardo Carmine Gargiulo

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG2, p.33

PUNTATA 33 – 10 giugno 2009

In studio GianMarco Fusari e Walter Leoni

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG2%2C%20p.33.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?vtw6qozqd9c5zwj (NEW LINK)

Ed eccoci quasi alla fine, l’ultima puntata canonica della stag.2, prima dello “Sprassolao Meravigliao” finale. Come sempre è un braccio di ferro, in quanto a memorabilità, tra le gemme preziose (“La libertà” di Gaber, “Ultimo amore” di Capossela, “La canzone dell’acqua” di Finardi) e le vaccate indegne, tanto vaccate da essere, a loro modo, belle. Parliamo, ça va sans dire, di “Brutta” del titanico Alessandro Canino, e “Profumo di mamma” di Anna Tatangelo, con la sua fulgente immagine del principino che bussa.

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

LA LIBERTA’- Giorgio Gaber

L’ULTIMA LUNA- Lucio Dalla

KRYPTONITE- Ivan Graziani

BRUTTA- Alessandro Canino (rubrica “Angeli caduti in volo”)

L’ARCOBALENO- Adriano Celentano

COCCINELLA- Ghigo Agosti

CONTESSA MISERIA-Carmen Consoli

LA CANZONE DELL’ACQUA- Eugenio Finardi

PROFUMO DI MAMMA- Anna Tatangelo (rubrica “Ombre e Ombre”)

ULTIMO AMORE- Vinicio Capossela

TANGO- Paolo Conte

UNA GITA SUL PO (sigla finale)- Gerardo Carmine Gargiulo

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG2, p.23

PUNTATA 23- 1 aprile ’09

In studio GianMarco Fusari e Walter Leoni

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG2%2C%20p.23%20Walter%20e%20Giaccio.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?idc6o68g3d4741r (NEW LINK)

Walter, il nostro amico e collega di tante avventure, anche musicali, certe volte prende delle sbandate notevoli per personaggi dal dubbio spessore, che lui ci magnifica, decantandone lodi esagerate. Uno di questi è Luciano Rossi, per dire. Cioè: Luciano Rossi. Un’altra, che pure in effetti una certa stoffa ce l’ha, o ce l’aveva, è Mariella Nava. In questa puntata insolitamente femminile nel mondo maschiocentrico degli Sprassolati (non per colpa nostra), c’è spazio anche per Mia Martini, Anna Oxa al suo meglio e Rossana Casale quando stupì l’Ariston inaugurando l’edizione 1989 con un contrabbasso solo (in quegli anni, Signori…) a introdurre il gran bel pezzo. E poi: Marcello Pieri, un altro angelo sfracellatosi a terra… dimenticato dai più ma non da noi, e infatti in seguito lo omaggiammo con un suo inedito assoluto tratto dal nostro archivio segreto (Wikileaks ci fa una pippa).

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla)

COSI’ E’ LA VITA- Mariella Nava

UN UOMO DA BRUCIARE- Renato Zero

FUOCO SULLA COLLINA- Ivan Graziani (rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

AGNESE DOLCE AGNESE- Ivan Graziani (rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

IO SONO UN UOMO LIBERO- Adriano Celentano

IO SONO FRANCESCO- Tricarico

IL LAZZO- Gianni Mazza (Rubrica “Luci & Ombre”)

GLI UOMINI NON CAMBIANO- Mia Martini

SE FAI L’AMORE COME CAMMINI- Marcello Pieri (Rubrica “Angeli caduti in volo”)

UN’EMOZIONE DA POCO- Anna Oxa

A CHE SERVONO GLI DEI- Rossana Casale

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione