Archivi tag: Max Manfredi

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, p.9 con Max Manfredi

PUNTATA 9 del 20 gennaio 2015

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Max Manfredi

Chi ci segue con una certa continuità, sa quanto amiamo Max Manfredi, di come ci lasciò stupefatti fin dagli esordi (nel lontano ’90), di come cercammo con frenesia i suoi primi (quasi) introvabili album (di una carriera centellinata con cura artigiana: 5 dischi di inediti in 25 anni!), quanto gioimmo quando il suo “Luna persa” vinse la Targa Tenco per il miglior album del 2009, e capirà, quindi, quanto per noi Sprassolati l’uscita di un nuovo LP del nostro Max sia davvero un evento prezioso.

Max Manfredi

Max Manfredi

Per parlarne abbiamo voluto quindi ascoltarlo bene questo nuovo “Dremong” (è il nome di un orso tibetano, oscuro e potente simbolo a più facce), farlo girare più volte sul nostro giuradischi (sì, habemus vinilem!), metterci lì con testo a fronte, come si faceva una volta nelle nostre camerette.

Ebbene, dopo l’antipasto della scorsa puntata,  per continuare a presentare la sua ultima fatica, non potevamo che dare la parola alla stesso Max, in una lunga intervista telefonica che è entrata nel cuore di alcune delle canzoni che compongono il fantastico e a-temporale caleidoscopio che è questo album. In apertura, però, spazio ancora a un ricordo obliquo di Pino Daniele, a un curioso e divertentissimo Lucio Dalla, a un Rosario di Bella di inizio anni ’90 che riecheggia sia Battiato che il Battisti panelliano, senza sfigurare affatto. E poi c’è stato ancora un Max Manfredi che ha inserito 100 lire nel nostro Jukebox mettendo su un fantastico Buscaglione, una Giovanna Marini che per interposta persona ci presenta una canzone che morde il cuore, e un uomo così, ma con delle possibilità che si chiama Rudy Marra. Uno pieno di Campari.

Una puntata talmente densa che ci siamo anche dimenticati di mettere le sigle delle rubriche, come dei pivelli alle prime armi. Per dire.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/ia86ys6lmrqj8cq/STAG.8%2Cp.09+con+Max+Manfredi.mp3

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CAMMINA CAMMINA- Piers Faccini canta Pino Daniele (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da Pino Daniele)

DOMINGO D’AGOSTO- Lucio Dalla (Rubrica “Cover the rainbow” da Bobby Solo)

FIGLIO PERFETTO- Rosario di Bella

DREMONG- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista telefonica con Max Manfredi

SESTIERE DEL MOLO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL DISGELO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

SOFISTICATA- Fred Buscaglione (Rubrica “100 lire nel Jukebox”)

PASSERA’- Lucilla Galeazzi canta Giovanna Marini

PIENO DI CAMPARI- Rudy Marra (Rubrica “Era un uomo così, ma con delle possibilità…”)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, puntata 8

PUNTATA 8 del 13 gennaio ‘15

in studio Andrea Caponeri

Difficile riprendere in mano la trasmissione dopo la pausa festiva, quando nel frattempo il mondo intorno a te impazzisce, tra fanatici esagitati che spargono morte a grappoli, e sciacalli che si cibano delle spoglie.

Pino Daniele in una foto di gruppo d'epoca, con il meglio del "Napoli Sound"

Pino Daniele in una foto di gruppo d’epoca, con il meglio del “Napoli Sound”

Difficile ricominciare anche perché nel frattempo è venuto a mancare anche Pino Daniele, un gigante della musica italiana, specialmente nei suoi primi anni, capace di sfornare capolavori che indicavano una nuova via alla canzone italiana, frullando umori, musiche, lingue, in un cocktail esplosivo e inebriante. Abbiamo cercato di ricordarlo a modo nostro, speriamo non banale, spostandoci un po’ più in là con due scarti laterali, recuperando dagli archivi di una nostra vecchia trasmissione (“Libere (veramente)”) un piccolo estratto, in cui un Pino Daniele agli inizi (era uscito solo il primo 45 giri) era ospite di una radio libera romana (Radio Euro Sound), per finire poi con un omaggio ironico ad opera degli imprevedibili Latte e i suoi Derivati (tra cui Lillo & Greg).

In ogni caso, “eppur bisogna andare” come cantava una vecchia canzone partigiana, sicchè siamo partiti con una scaletta eterogenea, tra l’attesissimo nuovo lavoro di Max Manfredi (“Dremong”), recuperi di modernariato (Odoardo Spadaro), nuove leve che maneggiano vecchi maestri (Giacomo Toni con i CCCP), abissi del gusto (i Supertramp seviziati dalla dolce Elisabetta Viviani) e la prima parte di una curiosa intervista pubblicata in un flexi disc allegato a L’Espresso nel 1981, in cui un sornione Francesco Guccini doveva vedersela con un altero Sergio Saviane. Buon ascolto!

La immaginifica copertina che Ugo Nespoli ha disegnato per "Dremong", il nuovo lavoro di Max Manfredi

La immaginifica copertina che Ugo Nespolo ha disegnato per “Dremong”, il nuovo lavoro di Max Manfredi

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/g6n44o38fuo466r/STAG.8%2Cp.08.mp3

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

TERRA MIA- Pino Daniele live Radio 1976

IL POSTO DEI PORTI- Luigi Friotto

LA CANZONE LOGICA- Elisabetta Viviani ’79 (da “The logical song”, Supertramp 1979, Rubrica “Cover the rainbow”)

IL VALZER DELLA POVERA GENTE – Odoardo Spadaro

MI AMI – Giacomo Toni (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, cover dai CCCP)

RABAT GIRL- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL NEGRO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA NONNA DI FREDERICK LO PORTAVA AL MARE- Quintorigo

L’ITALIA DI FRANCESCO GUCCINI (pt.1)- Intervista a Francesco Guccini di Sergio Saviane (1981)

E NON LO SO- Latte e i suoi derivati

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.5 con Renzo Stefanel

PUNTATA 5- 9 dicembre ‘14

in studio Andrea Caponeri

con ospite telefonico Renzo Stefanel, autore di “Anima latina: storia e cronistoria”

La copertina dell'ultimo lavoro di Renzo Stefanel

La copertina dell’ultimo lavoro di Renzo Stefanel

Ognuno ha l’infanzia che si merita: la nostra fu indelebilmente segnata da Lucio Battisti. Eh. Ché questo ti agganciava da piccolo usando come intermediario un fratello maggiore che la mattina ti svegliava con “Balla linda” o “Mi ritorni in mente”, tutto sommato cose alla portata di un bambino. Ma poi tra i dischi che giravano vorticosamente spuntava una roba tipo “Anima latina”, e tutto cominciò ad assumere contorni incerti. A 40 anni dalla pubblicazione di quello che oggi è considerato il capolavoro di Lucio Battisti, abbiamo voluto parlarne con Renzo Stefanel, probabilmente il massimo esperto sull’argomento, autore di due testi fondamentali come “Anima latina” (No reply, 2009, attualmente fuori commercio) e “Anima latina- Storia e cronistoria”, uscito recentemente e reperibile su Amazon in cartaceo e in ebook. Una lunga e interessante intervista (quasi un’ora!) intervallata ovviamente da alcuni brani da quel favoloso album e da altri immissari ed emissari di quel disco che a distanza di tanti anni continua ancora a far parlare di sé (e a volte a far bisticciare i critici…).

La copertina, aperta, di "Anima latina", il capolavoro di Lucio Battisti

La copertina, aperta, di “Anima latina”, il capolavoro di Lucio Battisti

Prima e dopo ancora un Max Manfredi per prepararci degnamente all’irrinunciabile concerto del 13 dicembre a Orvieto, un Mario Venuti che con un piccolo aiuto dei suoi amici vecchi (Franco Battiato) e nuovi (Francesco Bianconi dei Baustelle) sforna un piccolo gioiello, e una canzone memorabile di Silvio Rosi, un amico e un artista puro.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/86cv7im47nknr9h/STAG.8%2Cp.05+ospite+Renzo+Stefanel.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

I CAPOLAVORI DI BEETHOVEN- Mario Venuti e Franco Battiato

PARLANDO DEL NAUFRAGIO DELLA LONDON VALOUR – Max Manfredi (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, cover da F. De Andrè)

Intervista telefonica a Renzo Stefanel, autore di “Anima latina- Storia e cronistoria”

DUE MONDI- Lucio Battisti (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

LILIA- Milton Nascimento

ANIMA LATINA- Lucio Battisti (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

ANONIMO- Lucio Battisti (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

ABBRACCIALA, ABBRACCIALI, ABBRACCIATI- Cosmo (cover da L.Battisti)

PRATOLUNGO- Silvio Rosi

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

 

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.4

PUNTATA 4- 2 dicembre ‘14

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Samuele Romano

E venne il giorno di dir male del Principe, di guardare De Gregori in faccia e dirgli a brutto muso: e mò c’avresti anche rotto er cazzo. Ennesima raccolta, questa “Vivavoce” che rilegge alcuni tasselli del suo sterminato (e spesso eccellente) repertorio, strenna natalizia che nulla aggiunge e forse qualcosa toglie a un De Gregori che pure saprebbe ancora scrivere belle nuove canzoni. Ne abbiamo (s)parlato con Samuele Romano dello staff dell’autorevole sito “L’Isola che non c’era”, a sua volta abbastanza perplesso.

De Gregori riesce nell'accoppiata brutta copertina + album inutile

De Gregori riesce nella difficile accoppiata brutta copertina + album inutile

Ma di molte altre e belle cose si è nutrita questa quarta puntata, dai Virginiana Miller freschi di vittoria della Targa Tenco per il miglior brano dell’annata, a un Morgan che riscopre un raro Roberto De Simone, a un pessimo Gino Paoli (sì, c’è stato anche un pessimo Gino Paoli, facciamocene una ragione). Ma c’è stato anche spazio per lanciare il nuovo singolo di Colapesce, uno con le carte in regola. Per capire a fondo “Maledetti italiani” va però anche visto il discusso video. Eccolo qua:

 

Dunque dunque… cos’altro c’è stato? Ah, beh (sì beh): abbiamo cominciato a prepararci all’atteso concerto di Max Manfredi, a Orvieto il 13 dicembre, e siamo poi andati a recuperare un disperso di talento come Alessio Caraturo, quello di “Goldrake”, lo ricordate? No? Vabbè, vi postiamo anche quel suo primo video, perché anch’esso fece giustamente molto parlare.

 

In tutto ciò, due dei Perturbazione dicono addio al gruppo madre, ed è qualcosa che sinceramente ci dispiace, nella sostanza e un po’ anche nei modi.

Tutto ciò in una sola puntata, ché noi siamo una generazione che dissipa, si sappia.

ASCOLTA:

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/f1l9p3p3e7cv9gv/STAG.8%2Cp.04+con+intervento+telefonico+di+S.Romano.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

MALEDETTI ITALIANI- Colapesce

IL GIOCO DEL CAVALLO A DONDOLO-  Morgan (cover da Roberto de Simone, Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA STAGIONE IN SILENZIO- Linda & The Greenman

2CV- Alessio Caraturo

L’USL NON PASSA L’AMORE- Max Manfredi

GRAZIE- Gino Paoli

LETTERA DI SAN PAOLO AGLI OPERAI-Virginiana Miller

LA RAGAZZA E LA MINIERA – Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL FUTURO- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the rainbow”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.7, p.12

PUNTATA 12- 6 febbraio ‘14

in studio Andrea Caponeri

Il ritorno di Dente con un gran bel disco, un Guccini al servizio di Victor Jara e di un giovane gruppo toscano, una leopardiana gemma luminosa di Domenico Modugno, un teaser dei concerti di Giulio Casale cui domani potrete assistere (ricordiamo: ore 18.00 sala consiliare di San Lorenzo Nuovo, ore 22.30 Magazzino delle Idee), e poi un raro duetto Sergio Endrigo-Max Manfredi, il ritorno in grande spolvero di Eugenio Finardi, il pop di classe di Gianni Bella… tutto insieme nella stessa puntata. Avete una gran bel culo, voi che potete scaricarvi “Arrivano gli Sprassolati!”

La copertina molto Seventies del nuovo album di Dente

La copertina molto Seventies del nuovo album di Dente

 SCARICA:

www.radiorvietoweb.it/arrivano-gli-sprassolati-p-12-con-andrea-kappa-caponeri-il-podcast/

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

IL CAMMINO- Piers Faccini

CHIUSO DALL’INTERNO- Dente (Rubrica “Gradische le dische?”)

Al-MANACH- Dente (Rubrica “Gradische le dische?”)

UN FIORE SULLA LUNA- Dente (Rubrica “Gradische le dische?”)

TI RICORDO AMANDA- Colectivo Panattoni e Francesco Guccini (Rubrica “Cover the rainbow”, da V.Jara)

NON CANTO- Estra

SIGNOR JONES- Giulio Casale

LEI S’ILLUMINA- Eugenio Finardi

TANGO ROSSO- Sergio Endrigo e Max Manfredi (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

LAZZARELLA- Domenico Modugno

IL PATTO- Gianni Bella

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6, p.16

PUNTATA 16- 29 maggio 2013 (sera)

In studio Andrea Kappa Caponeri

Ospiti Grati: Walter Leoni e Silvia Dettori

con un intervento telefonico da Parigi del nostro inviato GianMarco Giaccio Fusari

Puoi rimandare quanto vuoi, alla fine in qualche modo devi chiuderla. Sicché, non c’è nulla di meglio di una puntata serale che si inoltra nella notte, in compagnia di due grandi amici (che tra loro si sono spupazzati tanto da sposarsi): Walter Leoni, terzo Sprassolato e soprattutto cugino a me, e Silvia Dettori, moglie del suddetto e donna meravigliosa, malgrado faccia un lavoro incomprensibile ai più e nonostante abbia cercato di avvelenare SAM, il nostro software di broadcasting, rifilandogli di nascosto un file mp3 legalmente scaricato (ma dico io!). In più, due bottiglie di vino, lumachelle per il test “Orvieto Green Card”, e un po’ di (grandi) canzoni sparse qua e là.

Una trasmissione seria non dovrebbe mai indulgere tropppo nell’autorefenzialità, nel localismo, lo sappiamo, abbiate pazienza, ma di cosa volevate che parlassimo con il redivivo Monsieur Giacciò de Paris en direct telefonique?

Dicevamo, in qualche modo dovevamo chiuderla.

Questo fu il nostro modo.

Buona estate a tutti.

SCARICA

Parte 1

http://www.mediafire.com/listen/w7pfbhdbw07suqx/STAG.6%2C_p16(Walter_e_Silvia)pt.1.mp3

Parte 2

http://www.mediafire.com/listen/iv0iym6ynjjcz9b/STAG.6%2C_p16(Walter_e_Silvia)pt.2.mp3

LA FACCIA DELLA TERRA- Vinicio Capossela

IL LAMENTO DELLA SPOSA- Daisy Lumini

RIDERE DI TE- Vasco Rossi

L’ESTATE E’ FINITA- Virginiana Miller (live unplugged) (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

LO SGUARGUARIELLO- David Riondino

TEMPI DURI- Tempi duri

A POCHE ORE- Pacifico

UNA SERATA IN RIMA- Marras

intervento telefonico da Parigi del nostro inviato GianMarco Giaccio Fusari

PARIGI VAL BENE UNA MOSSA- Alessio Lega feat. Max Manfredi (live a Orvieto, 2002)

TAGLIA LA TESTA AL GALLO- Ivan Graziani

CANZONE- Vasco Rossi

VENTO D’ESTATE- Max Gazzè e Niccolò Fabi

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6. p.12

PUNTATA 12- 14  maggio ‘13

in studio Andrea Caponeri

Ancora soletto, il buon Kappa mise insieme una scaletta niente male, alla faccia di chi va a mangiar pistacchi a Parigi, tsè.

I Perturbazione avevano pubblicato da pochissimo il nuovo album allegato a XL , un disco che aveva segnato una svolta e forse una rottura (quello precedente lo presentarono da noi in diretta. Se volete, recuperatelo qua: https://arrivanoglisprassolati.wordpress.com/2011/01/24/arrivano-gli-sprassolati-stag3-p-30/). L’effetto sulle prime fu spiazzante, ma scava sotto l’elettronica e, novello Schliemann, troverai sotto nove strati la vecchia città dei Perturbazione, pronta ad accoglierti.

E poi una Patty Pravo sorprendente (Diobòno: ma che anni erano i ’70?!), i primi La Crus, un prezioso demo di Stefano Cirillo dei mai abbastanza lodati Sbronzi di Riace, i Tre Allegri Ragazzi Morti che rifanno gli Smiths, e un giovane che ci ha entusiasmato ascoltandolo dal vivo, sia  per voce sia per costruzione armonico/melodica dei suoi brani: Paolo Mei e il Circo delle Ombre (segnatevi questo nome, ché ne parleremo ben presto).

Su tutto spicca la chicca di un Max Manfredi (ospite il giorno prima a LA CITTA’ SONORA, nella quale presentammo un suo live del 2002. Ripescatelo qua: http://lacittasonora.wordpress.com/2013/05/15/353/) in un brano inedito, mai apparso su CD e assolutamente non rintracciabile in rete (ma dove le trovate certe cose, eh? A Radio Latte e Miele??).

Gli Sprassolati, per servirvi.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/9b5tqbdik1j655n/STAG.6%2Cp12edit.mp3

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG6p12.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

PIRAMIDI DI VETRO- Patty Pravo

NERA SIGNORA- La Crus

CHITTICAPISCE- Perturbazione (Rubrica “Gradische le dische?”)

I BACI VIETATI- Perturbazione (feat. Luca Carboni) (Rubrica “Gradische le dische?”)

OSSEXIONE- Perturbazione (feat. Erika Mou) (Rubrica “Gradische le dische?”)

CASACCA NERA LORENZINI- Stefano Cirillo (degli Sbronzi di Riace)

DIMMI- Tre Allegri Ragazzi Morti (Rubrica “Cover the rainbow”, cover degli Smiths)

IL DISGELO- Max Manfredi (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

CAMBIANO LE IDEE- Paolo Mei e il Circo d’Ombre

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione