Archivi tag: Francesco De Gregori

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI.p.15- SPECIALE LEONARD COHEN IN ITALIANO

 PUNTATA 15- 22 MARZO ‘17

SPECIALE “COVER THE RAINBOW”:

LEONARD COHEN IN ITALIANO

in studio Andrea Kappa Caponeri

Era da poco uscito il suo ennesimo album straordinario, un disco pieno di presagi, a dir la verità, quando il 7 novembre 2016 è giunta la notizia della morte di Leonard Cohen, l’unico degno di affiancare Bob Dylan (da pochi giorni proclamato con scalpore Premio Nobel per la Letteratura) tra i grandissimi della canzone intesa come Arte.

Photo of Leonard Cohen

Il conduttore di questa trasmissione, anch’egli, come tanti, addolorato dalla scomparsa del grande songwriter canadese (che aveva avuto la fortuna di vedere dal vivo un paio di anni prima a Lucca), ha cominciato a rimuginare il modo giusto per omaggiarlo, e ha pensato di ricercare le versioni italiane delle sue canzoni: nella mente c’erano già, ovviamente quelle di De Andrè, una rilettura di De Gregori, qualcosa di Marco Ongaro, ma la successiva indagine (dischi e Cd spulciati, cose in rete) ha davvero aperto un vaso di Pandora.

 

Il primo passo è stato preparare un lungo articolo per il beneamato blog “Verso la Stratosfera” (lo trovate qui), in un post (con relativo link per il download) che ha visto anche la partecipazione di altri collaboratori. Il secondo è stato ricordarlo su “Arnolfo”, il bel free-magazine di arte e cultura dell’orvietano, il terzo è appunto questa trasmissione in cui facciamo ascoltare molte delle riletture di Cohen che nel tempo sono state approntate dai suoi estimatori, nomi come lo stesso De Andrè, De Gregori, Locasciulli, Lalli, Marco Ongaro, Luigi Grechi, Giorgio Lo Cascio, Cisco, Le Luci della centrale elettrica, Mia Martini ed altri. Insomma, una bella rassegna che, tra alti e bassi, testimonia la devozione che in Italia ha circondato da inizio anni ’70 ad oggi l’autore di Suzanne, Halleluja, Joan of Arc, Famous Blue raincoat e altre decine di capolavori assoluti in cui poesia e musica diventano finalmente una cosa sola.

Daiano cover

la copertina del disco-tributo di Daiano 

SCARICA PARTE 1:

http://www.mediafire.com/file/61hhvy8b7fz838u/SPRASSOLATI_STAG.10%2C%2Cp.15_%28pt.1%29_-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

SCARICA PARTE 2:

http://www.mediafire.com/file/qhhvdfi89bv5ct5/SPRASSOLATI%2C_STAG.10%2C_p.15_%28pt.2%29-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

SCALETTA PARTE 1:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

A PRESTO, MARIANNE (So long, Marianne)-  Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

UN LETTO COME UN ALTRO (Tonight Will Be Fine) Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

LA BALLATA DI GIOVANNA D’ARCO – Kamsin (parte, 1971)

GIOVANNA D’ARCO (Joan of Arc)-Fabrizio De Andrè  (versione 45 giri, 1972)

IL PARTIGIANO (The partisan)- Daiano (1974)

NANCY (Seems so long ago, Nancy)- Fabrizio De Andrè (1975)

LA REGOLA D’ORO (One of us cannot be wrong) – Luigi Grechi (1979)

 

SCALETTA PARTE 2:

SUZANNE (id)- Mia Martini (live ’83)

NON PORTATELO A CASA SE E’ DURO (Don’t go home with your hand-on)- Marco Ongaro (1995)

FAMOUS BLUE RAINCOAT (id.)- LALLI (1998)

IL FUTURO (The Future)- Mimmo Locasciulli (1998)

SHREK ALLELUJAH (Halleluja)- Francesco Baccini (parte, Rubrica “Luci e ombre”, 2003)

DIAMONDS IN THE MINE (id)- Le Luci della Centrale Elettrica (2009)

SISTER OF MERCY- Cisco (2016)

ALLELUJA (Halleluja)- Marco Ongaro (2016)ARRIVANO GLI SPRASSOILA

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

STAG.10,p.10 CON UN’INTERVISTA A MARCO ONGARO

PUNTATA 10- 10 febbraio ‘17

IN STUDIO ANDREA KAPPA CAPONERI

con un’intervista a 

MARCO ONGARO

Una delle cose più belle di condurre una trasmissione del genere è che puoi passare una mezz’ora in piacevolissima compagnia (purtroppo solo telefonica) con uno degli artisti che da 30 anni stimi di più: è il caso del veronese Marco Ongaro, cantautore amato dalla critica specializzata, ma forse  un po’ in ombra presso il grande pubblico (“parlandone da vivo”, chioserebbe il Maestro Max Manfredi), anche a causa di una carriera poliedrica che l’ha fatto bazzicare diverse forme espressive, dalla canzone al teatro, dall’opera lirica alla poesia e tante altre ancora. Ma ogni suo disco, per noi afeçionados, è un piccolo evento, e quindi va degnamente celebrato.

cover

La copertina del singolarissimo disco della settimana

Se è vero che la puntata gira in buona parte attorno alle parole e alla musica di Ongaro, c’è stato però anche il tempo di ascoltare in apertura un brano a suo modo perfetto dei Tre Allegri Ragazzi Morti, di riscoprire quella figura singolare di cantautore-psichiatra che è Gianni Nebbiosi, di salutare il ritorno di Giorgio Laneve che rilegge la sua amata Barbara e infine, perla delle perle, una rarità assoluta che, crediamo, nessuna radio ha mai trasmesso ed è praticamente introvabile in rete: un inedito di Francesco Gregori tratto da una registrazione dal vivo al mitico Folkstudio nel 1970, un bootleg (ovviamente non autorizzato ufficialmente) che è un po’ il Santo Graal degli appassionati del Principe. Insomma, anche per questa volta vi abbiamo trattato con i guanti, ammettetelo.

De Gregori e Lo Cascio live al Folkstudio, 1970

 

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/9ui52tz05055eug/SPRASSOLATI%2C_STAG.10%2C_p.10_con_M.Ongaro.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

I MIEI OCCHI BRILLANO- Tre Allegri Ragazzi Morti

ER VERNICIARO- Gianni Nebbiosi (Rubrica “Era un uomo così, ma con delle possibilità”)

ELENA- Marco Ongaro (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista a Marco Ongaro

IL RAP DELLA COSTITUZIONE- Marco Ongaro (Rubrica “Gradische le dische?”)

ESSI VIVONO- Marco Ongaro (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL MALE DI VIVERE- Giorgio Laneve (Rubrica “Cover the rainbow”, da Barbara)

BUONANOTTE NINA- Francesco De Gregori (inedito live al Folkstudio, 1970, Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.4

PUNTATA 4 del 26 gennaio 2015

in studio Andrea Kappa Caponeri

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/a5agnvsxa9wwlzg/SPRASSOLATI_p.04.mp3

La prima puntata del 2016 della nostra trasmissione di musica italiana DOC si apre e si chiude con un doveroso omaggio all’uomo delle stelle, il metamorfico David Bowie che se ne è andato a inizio gennaio. Ovviamente lo abbiamo fatto a modo nostro, “leggendolo” dal nostro piccolo colle italiota.

Bowie

E poi un altro blitz tra noi e il mondo con “Amore e furto”, il doveroso e appassionato omaggio che Francesco De Gregori ha dedicato a Bob Dylan, coronamento di anni di mesmerismo applicato all’arte del menestrello di Duluth.

Finalmente una copertina decente per un album di De Gregori

Ma non di sola devozione vive l’uomo: spazio quindi anche alle porcellate di una giovane Mannoia, assai distante dalla odierna eroina del cantar civile, all’anticipazione del concerto de Gli Scontati (Loprenzo Kruger & Giacomo Toni) al “Valvola” di giovedì 28, a un inedito (ma davvero, non per dire, tsè) live di Bruno Lauzi, e a un Guccini ritrovato grazie a una corposa antologia.

Insomma, come sempre, il meglio.

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

VOLARE- David Bowie (Rubrica “Cover the rainbow”, da D.Modugno)

IO CANTERO’ POLITICO- Bruno Lauzi (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico)

L’APPRENDISTA- Stormy Six

UN ANGIOLETTO COME TE- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the raimbow”)

NON E’ BUIO ANCORA- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the raimbow”)

STRADELLA- Gli Scontati (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da P.Conte)

SCALDAMI- Fiorella Mannoia (Rubrica “Luci e ombre”)

L’OSTERIA DEI POETI- Francesco Guccini

CORRI UOMO CORRI- I Giganti  (Rubrica “Cover the rainbow”, da D. Bowie)

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI” Stag.9, p.2- SPECIALE “CANTANDO PASOLINI”

PUNTATA 2- 13 dicembre ‘15

SPECIALE “CANTANDO PASOLINI”

in studio Andrea Kappa Caponeri

Vi avevamo promesso puntate più snelle e agili, e invece vi ritrovate con un puntatone della madonna di un’ora e mezza. Lo sappiamo, siamo infidi, ma c’è la sua buona ragione: da un po’, anche in occasione del quarantennale della sua tragica morte, ci frullava in testa l’idea di dedicare un’intera puntata a Pier Paolo Pasolini. Lo meritava lo scrittore, l’intellettuale, il regista, il polemista, il saggista, ma anche lo scrittore di canzoni. Avevamo da venticinque anni tra le mani un CD che per la prima volta riprendeva il corpus delle sue opere in musica, lo abbiamo rimpolpato con qualche settimana di ricerche, approfondimenti, verifiche, pensieri che ci siamo appuntati su fogli di carta sparsi e puntualmente persi.

Copertina Tutto il mio folle amore

L’album di Grazia de Marchi che nel ’90 ci ha fatto scoprire il Pasolini paroliere

Ne è venuto fuori questo Speciale, che dà lustro alle canzoni, purtroppo non moltissime, scritte da Pasolini (alcune veramente straordinarie), a quelle a lui dedicate, a quelle che in qualche modo hanno tratto ispirazione dall’autore friulano. Abbiamo la presunzione di pensare che, pur nell’orgia di celebrazioni e rievocazioni, una cosa così esaustiva e organica del Pasolini paroliere difficilmente la potete trovare altrove.

pasolini2novembre-752x440

Non è, a volte, un ascolto facilissimo, ma per quel tipo di musica c’è già Radio Kiss Kiss et similia, sicchè cotica.

Buon ascolto.

per il podcast in mp3 SCARICA QUI

ASCOLTA:

http://www.mediafire.com/listen/7cuqcmgqdtq291t/SPRASSOLATI+p.02-+SPECIALE+CANTANDO+PASOLINI.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

LA SEQUENZA MUSICALE DI PPP (a cura di Ray Ray’s Office)

IL MIO PRIMO INCONTRO CON PIER PAOLO PASOLINI- Giovanna Marini

LAMENTO PER LA MORTE DI PASOLINI- Giovanna Marini

MACRI’ TERESA DETTA PAZZIA- Laura Betti

IL VALZER DELLA TOPPA- Gabriella Ferri

CRISTO AL MANDRIONE – Grazia De Marchi

IL SOLDATO DI NAPOLEONE- Sergio Endrigo

TITOLI DI TESTA DI UCCELLACCI E UCCELLINI- D.Modugno ed E.Morricone

COSA SONO LE NUVOLE?- Domenico Modugno

DANZE DELLA SERA- Chetro & Co.

LA BALLATA DEL SUICIDIO- Anna Nogara

I RAGAZZI GIU’ NEL CAMPO- Daniela Davoli

C’E’ FORSE VITA SULLA TERRA?- G.De Marchi

UNA STORIA SBAGLIATA- Fabrizio De Andrè

A PA’- Francesco De Gregori

CHI E’ UN TEDDY BOY?- Aisha Cerami e Nuccio Siano

LA RECESSIONE- Alice

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, p.25

PUNTATA 25 DEL 19 MAGGIO ‘15

in studio Andrea Kappa Caponeri

Di nuovo in studio solo soletto, dopo diverse puntate di ospiti e interviste. Si vede che il Kappa non c’era più abituato, infatti un po’ s’intriga, diciamocelo.

In ogni caso anche al netto di ciò, una puntata piena di bella musica, sia da parte di nomi ormai affermati tra le nuove generazioni (Perturbazione, Dente, Caparezza), sia da parte di nomi storici (De Gregori), sia da parte di nuove voci che fanno ben sperare (David Castellano, Nico, Nicola Pecci). Senza contare l’Arturo Annechino che si avvale di due belle voci, tra le quali ci piace segnalare quella della “nostra” Martina Sciucchino.

Su tutto si staglia però la presentazione del nuovo, e per certi versi alieno, album di un cult assoluto come Flavio Giurato: un lavoro davvero impressionante.

Il nuovo album di Flavio Giurato

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/s9expx6829x47rd/STAG.8%2Cp.25.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

LA FITTA SASSAIOLA DELL’INGIURIA- Caparezza feat. Angelo Branduardi

BUONGIORNO, BUONAFORTUNA- Perturbazione, feat. Dente

CIAO CIAO BELL’AMORE MIO- Nico

LA SCOMPARSA DI MAJORANA- Flavio Giurato (Rubrica “Gradische le dische”)

LA GRANDE DISTRIBUZIONE- Flavio Giurato (Rubrica “Gradische le dische”)

LA VITA SENZA UN PERCHE’- David Castellano

ELIS- Arturo Annechino, feat. Martina Sciucchino e Costanza Cutaia

SEI MAI STATA SULLA LUNA?- Francesco De Gregori

VIA BROLETTO, 34- David Riondino e Stefano Bollani

1982- Nicola Pecci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.12 con APEK e STEFANO PROFETA

PUNTATA 12 del 13 febbraio ‘15

in studio Andrea Caponeri con ospiti Alberto “Apek” Pecorelli e Stefano Profeta

La copertina dell'esordio di Apek

Una puntata insolitamente roots questa, grazie al nostro ospite Apek, al secolo Alberto Pecorelli, torinese, ma di origine (e di recente residenza) orvietana, songwriter che con il suo primo atteso album “From the half light to the shade”, si è messo sulle piste polverose d’America tirandone fuori un disco di country metropolitano che per attitudine e lingua (è interamente in inglese) si proclama subito cittadino del mondo.

Il conduttore, ingobbito per via dello sgabello, con Apek negli studi ROW

LINK– il video di Apek “Last light mile” con la regia di Giovanni Bufalini

Con lui a parlare dell’album, ma più in generale di musica, l’inattesa ma graditissima presenza di Stefano Profeta, musicista e produttore di grande levatura (nel suo carnet nomi come Alan Sorrenti, Don Backy, Amedeo Minghi, Alex Britti, Bobby Solo).

Il gradito ospite inatteso Stefano Profeta (a destra), produttore dell'album di Apek

Apek, oltre a presentarci in anteprima radiofonica diverse belle canzoni del disco, in cui trovano spazio anche omaggi a figure simbolicamente potenti come Syd Barret (la psichedelia inglese è un altro degli ingredienti musicali che sapientemente dosa Apek) e il Grande Torino, ci ha anche portato alcune canzoni di artisti come De Gregori e Battiato, proposte che abbiamo, ovviamente, accolto a braccia aperte.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/041fvauvd7jasic/STAG.8%2Cp.12+con+Apek.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

I TRENI FANTASMA- Ivano Fossati

SILENT DREAMS- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LOST LIGHT MILE- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA DONNA CANNONEFrancesco De Gregori

POWDERFINGER- Mimmo Locasciulli e Cereno Diotallevi (aka F.De Gregori) (Rubrica “Cover the rainbow”, da Neil Young)

TURIN- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

THE CON OF MEN- Apek (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA CURA- Franco Battiato

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.4

PUNTATA 4- 2 dicembre ‘14

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Samuele Romano

E venne il giorno di dir male del Principe, di guardare De Gregori in faccia e dirgli a brutto muso: e mò c’avresti anche rotto er cazzo. Ennesima raccolta, questa “Vivavoce” che rilegge alcuni tasselli del suo sterminato (e spesso eccellente) repertorio, strenna natalizia che nulla aggiunge e forse qualcosa toglie a un De Gregori che pure saprebbe ancora scrivere belle nuove canzoni. Ne abbiamo (s)parlato con Samuele Romano dello staff dell’autorevole sito “L’Isola che non c’era”, a sua volta abbastanza perplesso.

De Gregori riesce nell'accoppiata brutta copertina + album inutile

De Gregori riesce nella difficile accoppiata brutta copertina + album inutile

Ma di molte altre e belle cose si è nutrita questa quarta puntata, dai Virginiana Miller freschi di vittoria della Targa Tenco per il miglior brano dell’annata, a un Morgan che riscopre un raro Roberto De Simone, a un pessimo Gino Paoli (sì, c’è stato anche un pessimo Gino Paoli, facciamocene una ragione). Ma c’è stato anche spazio per lanciare il nuovo singolo di Colapesce, uno con le carte in regola. Per capire a fondo “Maledetti italiani” va però anche visto il discusso video. Eccolo qua:

 

Dunque dunque… cos’altro c’è stato? Ah, beh (sì beh): abbiamo cominciato a prepararci all’atteso concerto di Max Manfredi, a Orvieto il 13 dicembre, e siamo poi andati a recuperare un disperso di talento come Alessio Caraturo, quello di “Goldrake”, lo ricordate? No? Vabbè, vi postiamo anche quel suo primo video, perché anch’esso fece giustamente molto parlare.

 

In tutto ciò, due dei Perturbazione dicono addio al gruppo madre, ed è qualcosa che sinceramente ci dispiace, nella sostanza e un po’ anche nei modi.

Tutto ciò in una sola puntata, ché noi siamo una generazione che dissipa, si sappia.

ASCOLTA:

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/f1l9p3p3e7cv9gv/STAG.8%2Cp.04+con+intervento+telefonico+di+S.Romano.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

MALEDETTI ITALIANI- Colapesce

IL GIOCO DEL CAVALLO A DONDOLO-  Morgan (cover da Roberto de Simone, Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA STAGIONE IN SILENZIO- Linda & The Greenman

2CV- Alessio Caraturo

L’USL NON PASSA L’AMORE- Max Manfredi

GRAZIE- Gino Paoli

LETTERA DI SAN PAOLO AGLI OPERAI-Virginiana Miller

LA RAGAZZA E LA MINIERA – Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL FUTURO- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the rainbow”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione