Archivi tag: Virginiana Miller

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.17

PUNTATA 17- 21 APRILE ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

I Cinesi si comprano anche il Milan (che ci faranno, poi?) e Bruno Lauzi ci regala il suo sarcastico editoriale. Disco della settimana il ritorno di una delle nostre migliori rockeuses, quell’Angela Baraldi che a inizio anni ’90 regalò piccole gemme come “Mi vuoi bene o no?” (A.D. 1993). Un disco sporco e sanguigno, ispiratissimo.

La cover del disco della settimana

Poi, che altro? Beh, un ripescaggio di Caterina Caselli, i Virginiana Miller che ridanno notizie di sé con una splendida cover di Lucio Dalla, una bella novità come Salvario e il ritorno del grande Giulio Casale, che possiamo ascoltare con l’ultima creazione, e soprattutto potremo vedere dal vivo al “Valvola” lunedì 24 aprile in un live imperdibile (con lui c’è anche Lorenzo “Buzzino” Corti) co-organizzato anche dalla nostra gloriosa e immarcescibile Radio Orvieto Web.

In chiusura una bella novità come Salvario, e una chicca: l’esibizione a sorpresa di Piero Brega (storica voce del Canzoniere del Lazio) a Orvieto nel concerto “Tra noi- i Tetes de Bois per Barbara e Matteo”, dello scorso settembre. Un’interpretazione da brividi.

Riflessi di Giulio Casale, il 24 aprile sul palco del "Valvola"

Enjoy!!

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/n54rcuan5zb24v2/ARRIVANO_GLI_SPRASSOLATI%21%2C_STAG.10%2C_p.17.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

ARRIVANO I CINESI- Bruno Lauzi (Rubrica “L’Editoriale”)

BISOGNEREBBE NON PENSARE CHE A TE- Caterina Caselli

TORNANO SEMPRE- Angela Baraldi (Rubrica “Gradische le dische?”)

TUTTI A CASA- Angela Baraldi (Rubrica “Gradische le dische?”)

ANNA E MARCO- Virginiana Miller (live, rubrica “Sulle spalle dei giganti” da L.Dalla)

LE NOSTRE PMI- Giulio Casale

DURI COME UN MURO- Salvario

TUSCOLANA- Piero Brega (live a Orvieto, Sala del Carmine, 18/9/’16)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, p.10

PUNTATA 10 del 27 gennaio ‘15

in studio Andrea Caponeri

con in intervento telefonico di Lorenzo Grasso

Puntata bella piena e davvero varia, come d’altra parte è nostra abitudine. Non potevamo certo non parlare dell’ultimo album di Carmen Consoli, dopo 5 anni di silenzio, un disco a più letture che può esaltare e deludere allo stesso tempo (come ci hanno confermato le parole del nostro Lorenzo Grasso beccato al volo al telefono).

La copertina dell'album di Carmen Consoli

Ma la puntata ha avuto il suo fulcro nel mega-approfondimento dedicato a Milano, città dell’EXPO 2015, a come è stata vista da alcuni artisti in questi anni. Un’occasione come un’altra per riascoltare cose davvero interessanti di David Riondino, Virginiana Miller, Alex Britti, Baustelle e Rossomaltese.

Interno del booklet di "Mosche libere", secondo grandioso album dei Rossomaltese, con dedica personale di Pacifico al conduttore di Arrivano gli Sprassolati!

Tra tutto ciò un Baccini agli esordi, uno scandinavo come Terje Norgarden che rilegge curiosamente Grazia Di Michele (e con lei il bel testo scritto dal nostro Raffaele “Chicco” Petrangeli), la seconda parte della storica intervista fatta da Saviane a Guccini nel 1981 e una Mia Martini che si ciucccia Kate Bush.

Insomma, confessatelo: chi vi dà di più?

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/5s25mbmg5wqtzaw/STAG.8%2Cp.10.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

IL MOSCERINO-  Francesco Baccini

DOVE MI PERDO- Tierie Norgarden (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da Grazia Di Michele)

OTTOBRE- Carmen Consoli  (Rubrica “Gradische le dische?”)

intervento telefonico di Lorenzo Grasso

SINFONIA IMPERFETTA- Carmen Consoli  (Rubrica “Gradische le dische?”)

RAGAZZE DI MILANO- David Riondino (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato” e “Son fanatico, ma son simpatico!”)

UN ROMANTICO A MILANO- Baustelle (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

MILANO- Alex Britti (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

A MILANO- Rossomaltese (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

MALVIVENTE- Virginiana Miller (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

L’ITALIA DI FRANCESCO GUCCINI (pt.2)- Intervista a Francesco Guccini di Sergio Saviane (1981) (con accenni di canzoni alla chitarra)

CIME TEMPESTOSE – Mia Martini  (Rubrica “Cover the rainbow” da Kate Bush)

 

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.4

PUNTATA 4- 2 dicembre ‘14

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Samuele Romano

E venne il giorno di dir male del Principe, di guardare De Gregori in faccia e dirgli a brutto muso: e mò c’avresti anche rotto er cazzo. Ennesima raccolta, questa “Vivavoce” che rilegge alcuni tasselli del suo sterminato (e spesso eccellente) repertorio, strenna natalizia che nulla aggiunge e forse qualcosa toglie a un De Gregori che pure saprebbe ancora scrivere belle nuove canzoni. Ne abbiamo (s)parlato con Samuele Romano dello staff dell’autorevole sito “L’Isola che non c’era”, a sua volta abbastanza perplesso.

De Gregori riesce nell'accoppiata brutta copertina + album inutile

De Gregori riesce nella difficile accoppiata brutta copertina + album inutile

Ma di molte altre e belle cose si è nutrita questa quarta puntata, dai Virginiana Miller freschi di vittoria della Targa Tenco per il miglior brano dell’annata, a un Morgan che riscopre un raro Roberto De Simone, a un pessimo Gino Paoli (sì, c’è stato anche un pessimo Gino Paoli, facciamocene una ragione). Ma c’è stato anche spazio per lanciare il nuovo singolo di Colapesce, uno con le carte in regola. Per capire a fondo “Maledetti italiani” va però anche visto il discusso video. Eccolo qua:

 

Dunque dunque… cos’altro c’è stato? Ah, beh (sì beh): abbiamo cominciato a prepararci all’atteso concerto di Max Manfredi, a Orvieto il 13 dicembre, e siamo poi andati a recuperare un disperso di talento come Alessio Caraturo, quello di “Goldrake”, lo ricordate? No? Vabbè, vi postiamo anche quel suo primo video, perché anch’esso fece giustamente molto parlare.

 

In tutto ciò, due dei Perturbazione dicono addio al gruppo madre, ed è qualcosa che sinceramente ci dispiace, nella sostanza e un po’ anche nei modi.

Tutto ciò in una sola puntata, ché noi siamo una generazione che dissipa, si sappia.

ASCOLTA:

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/f1l9p3p3e7cv9gv/STAG.8%2Cp.04+con+intervento+telefonico+di+S.Romano.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

MALEDETTI ITALIANI- Colapesce

IL GIOCO DEL CAVALLO A DONDOLO-  Morgan (cover da Roberto de Simone, Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA STAGIONE IN SILENZIO- Linda & The Greenman

2CV- Alessio Caraturo

L’USL NON PASSA L’AMORE- Max Manfredi

GRAZIE- Gino Paoli

LETTERA DI SAN PAOLO AGLI OPERAI-Virginiana Miller

LA RAGAZZA E LA MINIERA – Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL FUTURO- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the rainbow”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! STAG.7, p.01

PUNTATA 1- 15 novembre ‘13

in studio Andrea Caponeri

E rieccoci ancora in onda, dopo una meritata vacanza e dopo il tempo necessario a dare una risistemata alla nostra amata Radio Orvieto Web (fate un viaggetto nel nuovo sito: la sezione podcast ora è in download).

Allora, dove eravamo rimasti?

Ah, sì, a quando il buon vecchio Andrea Kappa Caponeri doveva condurre le ultime trasmissioni da solo (per fortuna a volte affiancato da amici) perché  GianMarco Giaccio Fusari, il suo compagno di mille avventure, era ormai esule in Francia per vecchie storie di abigeato arrivate a processo.

E quindi dobbiamo farcene una ragione, almeno finchè la legge francese sull’immigrazione non si farà più severa. Auspicando quindi una vittoria del Front National che ci riporti a casa l’infido Giaccio, il Kappa si inerpica nel solito appassionante e sghembo viaggio nella musica italiana di qualità. Quanto “sghembo”? Beh, quanto la distanza che separa Fausto Amodei e i Virginiana Miller (nostro grandioso disco della settimana), la PFM e Chico Buarque, la giovane e talentuosa Neif Herin e Colapesce.

E così, come annunciammo  all’inizio della scorsa stagione: Il circo Sprassolato è di nuovo in città! Bambino piangi ché la mamma ti ci porta!

La copertina di "Venga il regno" dei Virginiana Miller, nostro disco della settimana

La copertina di “Venga il regno” dei Virginiana Miller, nostro disco della settimana

SCARICA

www.mediafire.com/download/3d52dnp719k99p4/STAG.7%2C_p01.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

DOVE… QUANDO… – P.F.M.

LA CASA IN RIVA AL MARE- Lucio Dalla

ABBANDONATI- Il Grande Omi

LA BANDA- Chico Buarque de Hollanda

UNA BELLA GIORNATA- Virginiana Miller (Rubrica “Gradische le dische?”)

ANNI DI PIOMBO- Virginiana Miller (Rubrica “Gradische le dische?”)

PUPILLA- Virginiana Miller (Rubrica “Gradische le dische?”)

L’EDUCAZIONE CIVILE- Fausto Amodei (Rubrica “L’Editoriale”)

UNA GIORNATA TRISTE- Neif Herin

FATTORIE OSELLA- Ricky Gianco (Rubrica “Supermarkette”)

LA ZONA ROSSA- Colapesce

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione, Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6, p.6 con Alessio Lega

PUNTATA 6- 13 marzo ‘13

in studio Andrea Caponeri e GianMarco Fusari

con un’intervista ad Alessio Lega

Alessio Lega è rara avis (facciamolo vedere che s’è studiato latino) nella musica italiana d’oggidì: cantautore con un forte legame nella canzone cosiddetta politica, sociale, di tradizione (la sue radici anarchiche non mentono), ma anche capace di saper concepire una canzone, o un album, come un qualcosa a sé, che merita tempo, dedizione, scelte musicali e arrangiamenti non scontati. Ecco perché da quel “Resistenza e Amore” che nel 2004 gli valse il Premio Tenco come migliore opera prima, è passato quasi un decennio. Ed ecco perché lo abbiamo voluto con noi, in collegamento telefonico a raccontarci il suo nuovo “Mala testa”, un album importante, da ascoltare riservandogli tempo buono, cuore e testa (mala o meno) collegati.

Detto per inciso, nel maggio 2011 fu ospite dal vivo, tra parole e musica, della nostra Radio che gli dedicò una delle sue ROW LIVE SESSION. La potete scaricare QUI:  http://www.mediafire.com/?15lydi8ug118ee1

Per il resto, puntata eclettica (un aggettivo che è un po’ la good company di “dispersiva”) tra il morbido blues-capolavoro di un Roberto Ciotti d’annata, una Nannini acida, uno Scialpi da denuncia, un ripescaggio di un oscurissimo (ma soprendente) Ezio Nannipieri, un Colapesce (il Kappa azzarda: il più bravo tra le ultimissime leve) che rilegge curiosamente un cantautore di culto come Enzo Carella, e un nuovo brano dei Virginiana Miller che fa ben sperare per il disco a venire.

Il tutto in una sola trasmissione. Scusate se è poco.

SCARICA

http://www.mediafire.com/?y83wlhvyoxpoume

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

NO MORE BLUE- Roberto Ciotti

MALAMORE- Colapesce, cover di Enzo Carella (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

FRENESIA- Gianna Nannini

CANZONI DA AMARE- Alessio Lega e Paolo Pietrangeli (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista ad ALESSIO LEGA

MONTE CALVARIO- Alessio Lega (Rubrica “Gradische le dische?”)

BACI- Alessio Lega  (Rubrica “Gradische le dische?”)

JE T’AIME MOI NON PLUS- Scialpi, cover da S.Gainsbourg e J.Birkin (Rubrica “Cover the rainbow” ma anche, e soprattutto, “Luci & Ombre”)

METTI ALZARTI CHE È UN MATTINO- Ezio Nannipieri (Rubrica “Era un uomo così… ma con delle possibilità”)

TUTTI I SANTI GIORNI- Virginiana Miller

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG4, p.5

PUNTATA 5- 30 novembre 2010

in studio Andrea Caponeri

intervista via skype ad Andrea Raspanti

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG4%2Cp05%20%28intervista%20ad%20A.Raspanti%20sui%20VIRGINIANA%20MILLER%29.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/download.php?e7q3jhimugbn1ji (NEW LINK)

Uno dei nostri amori, in particolare del Kappa, sono, da anni, i Virginiana Miller, gruppo livornese di una bravura e uno spessore (musicale, poetico, umano) davvero rari. Avendo avuto sporadicamente la fortuna di averli  frequentati, già a fine Stagione 3 fu facile organizzare un’intervista in contemporanea all’uscita del loro bellissimo “Il primo lunedì del mondo”. Un concerto a Roma fu poi l’occasione per il Kappa di fare quanto segue: A) verificare quanto fossero migliorati dal vivo (un loro vecchio bug), con un tiro fenomenale B) Poterli, dopo tanto tempo, salutare ed abbracciare  C) Comprare la prima monografia a loro dedicata, scritta da Andrea Raspanti. Il quale, prontamente contattato qualche giorno dopo, accolse il nostro invito a parlarne in studio, una chiacchierata tra compari adepti del culto dei VM  accompagnata dall’ascolto di alcuni pezzi rari o inediti (in parte compresi nel CD in allegato al libro). Insomma, un’altra bella persona che è entrata a far parte della nostra vita. Vi pare poco.

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

RICORDO DI MARIO MONICELLI, da “I COMPAGNI”

I PICARI- Giancarlo Giannini e Enrico Montesano

Intervista ad Andrea Raspanti, autore di “Virginiana Miller- Storie di musica e parole”

VERO E FALSO- Virginiana Miller (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico”)

PESCI NELL’ACQUA- Virginiana Miller, cover da G.Canali

YOU AND ME CO.- Virginiana Miller (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico”)

GUARDASTELLE- Bungaro (Rubrica “Era un uomo così, ma con delle possibilità”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG3, p.26

PUNTATA 26- 20 aprile ‘10

In studio Andrea Caponeri e Gianmarco Fusari

Ospiti via skype i Virginiana Miller

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG3p26-con%20i%20Virginiana%20Miller.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?givjz3bqxuanec6 (NEW LINK)

Cosa c’è nei Virginiana Miller che ci piace così tanto? Difficile da dire, così in poche righe, se non rifugiandosi nel contiano “tutto un complesso di cose”. Ma ciò di cui non ci capacitiamo è la questione contraria: come mai non piacciono agli altri, a TUTTI gli altri? Fanno musica coraggiosa ma niente affatto ostica, sanno essere pop senza esserlo, rock senza riff o assoli, scrivono testi di una meraviglia, un’intensità, una forza pazzeschi… e allora, cosa diavolo c’è in questo cacchio di paese che non va? Perché non sono stati, qui da noi, gli Smith degli anni ’90, i Coldplay degli anni Zero? In ogni caso, a noi piacciono, ogni canzone ci appare assolutamente necessaria, ogni disco è scolpito nel marmo, pezzo a pezzo, con calma, disegno ben chiaro in testa, e decisione nel colpire, ché questo ci vuole. L’ultimo album, “Il primo lunedì del mondo” che in questa intervista telefonica presentammo, è ancora, a distanza di anni da “Gelaterie sconsacrate” che li rivelò, un capolavoro abbagliante. E per fortuna qualcuno, tra i grandi media e tra il grande pubblico ancora un po’ ricettivo, proprio da questo album ha cominciato a scoprire questi livornesi, a volergli bene, proprio quando ce n’era più bisogno. E allora sì capimmo perché ci piacevano così tanto: i Virginiana Miller cantavano canzoni, e non ci avevano mai preso per il culo.

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

GIULIA- Antonello Venditti

ACQUE SICURE- Virginiana Miller (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

L’INFERNO SONO GLI ALTRI- Virginiana Miller (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

LA CAREZZA DEL PAPA- Virginiana Miller (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

LA RISPOSTA- Virginiana Miller (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

LA METRO ECCETERA- Lucio Battisti

STATU QUO- Enzo Jannacci

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione