Archivi tag: Francesco Guccini

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.8 con Giulio Casale

PUNTATA 8- 19 dicembre ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

con un’intervista a Giulio Casale

Giulio Casale è uno dei pochi veri poeti del rock che possiamo vantare: dagli anni 90 con gli Estra (un gruppo che avrebbe meritato ben altri successi), alla carriera solista, in buona parte volta al palcoscenico attraverso una sua particolare visione di teatro-canzone, tutta la sua trentennale carriera di Giulio Casale segue con fedeltà un solco in cui la potenza della parola e forza del suono si amplificano a vicenda, con un crescendo emotivo che è davvero dono di pochi. Dopo cinque anni di lontananza dalla discografia, finalmente Giulio Casale torna con un EP chiamato, appunto, “Cinque anni”, con cinque perle rare in forma di canzone, tutte da ascoltare.

Giulio Casale – cinque anni (EP) – COVER (bEst-1705) 3000 x 3000 px

E dato che, come forse saprete, la nostra radio ama l’arte di giulio Casale (non a caso la trasmissione “La città sonora” per ben tre volte ha riproposto un suo live. per esempio questo), non potevamo certo farci sfuggire l’occasione per fare due chiacchiere con questo straordinario cantante e autore.

francesco-guccini-ostaria-delle-dame-cover

Prima e dopo, un paio di quelle assurde bizzarrie che tanto ci piacciono (Antoine e Mango), un recupero dal 2016 con Massimo Lajolo, un Guccini che ha appena dato alle stampe un live all’Osteria delle Dame (registrato alla buona in pieni anni ’80), una Neif Herin che rilegge Ivan Cattaneo e, a chiudere, una prelibatezza fatalista cantata con garbo signorile nientepopodimeno che da Vittorio De Sica la sciocchezzuola di 85 anni fa.

Quindi, signori, non vi resta che suggere!

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/15pm6pppo9z38ue/Sprassolati%20p.08%20con%20G.Casale.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CINQUE MINUTI- Massimo Lajolo & Onde Medie

UN CASO DI FOLLIA- Antoine (da “Un elephant me regarde”, dello stesso autore, rubrica “Cover the rainbow”)

BISANZIO- Francesco Guccini (live all’Osteria delle Dame)

SONO CORPO- Giulio Casale (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista a Giulio Casale

RESTO IO- Giulio Casale (Rubrica “Gradische le dische?”)

COSCIENZA C- Giulio Casale (Rubrica “Gradische le dische?”)

MARIA WUORUWUON- Mango

FORMICA D’ESTATE- Neif Herin (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da I.Cattaneo)

PACIFICO- Vittorio De Sica

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.21 con Ennio Rega

Puntata 21 del 27 giugno ’17

In studio Andrea Kappa Caponeri 

con un’intervista a Ennio Rega

La copertina del disco della settimana

Dopo qualche settimana di pausa, dovuta agli impegni legati a ben due eventi che la nostra Radio ha organizzato a giugno, torna per la sua ultima puntata di questa decima stagione la trasmissione di musica italiana che, come il vecchio Bologna, tremare il mondo fa. E, signori, ancora una grande puntata con una bella intervista a Ennio Rega, un artista originale come pochi, che ci ha raccontato qualcosa del suo ultimo interessante disco, “Terra sporca”, un lavoro vasto e combattivo, tutto da ascoltare. E poi spazio a giovani di talento che, nel nostro piccolo, cerchiamo di supportare, perché sono davvero artisti di gran pregio: parliamo di Davide di Rosolini e Gerardo Tango, messi simmetricamente a inizio e fine puntata.

Gerardo Tango: in un mondo migliore lo conoscereste tutti

In mezzo, ancora, un richiamo a Paolo Limiti, morto quest’oggi, con la sua canzone più famosa, e poi un’eccezionale rilettura de “Il pensionato” di Francesco Guccini ad opera di quel genio irrequieto di John De Leo. E’ infatti uscito un doppio album che testimonia la serata che due anni fa il Club Tenco (che, detto tra noi, non se la passa mica granché bene) dedicò al Guccio chiamando a raccolta artisti come Carmen Consoli, Pacifico, Bobo Rondelli, Mauro Pagani, Appino, Cristina Donà, Tetes de bois, Giovanni Truppi e tanti altri eroi di questa trasmissione. Buon ascolto!

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/45c52yvt69ebl7j/ARRIVANO_GLI_SPRASSOLATI%2C_p.21_con_E.Rega.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

RIMANIAMO AMICI- Davide Di Rosolini

BUGIARDO E INCOSCIENTE- Mina

IL PENSIONATO- John De Leo & Grande Abarasse Orchestra (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

SGACIO- Ennio Rega (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista a Ennio Rega

ANGELA DICI- Ennio Rega

IL CONDOMINIO DELLE INSEGNANTI- Ennio Rega

CANZONE INSODDISFATTA- Gerardo Tango

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.5

PUNTATA 5 del 2 febbraio 2016

in studio Andrea Kappa Caponeri

con Sandro Paradisi e Pablo Raster

Sandro Paradisi negli studi di Radio Orvieto Web

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/7rccx10t739fdli/SPRASSOLATI_p.05_con_S.Paradisi_e_P.Raster.mp3

Bella emozione ritornare dopo tanti mesi in diretta, e in notturna, per questa quinta puntata di “Arrivano gli Sprassolati!”. Ma ancora più bello avere in studio un amico di sempre, e un compare di musica, come Sandro Paradisi, talentuoso fisarmonicista che dopo tanti anni di progetti e palchi ha finalmente deciso di compiere il grande passo e convogliare tutte le sue idee musicali in “White”, un album di prossima uscita per la cui realizzazione e veste sonora si è avvalso del connubio con Pablo Raster, musicista e producer di ambito elettronico, reggae e dub che ha lavorato attorno al suono antico della fisarmonica facendolo dialogare con riverberi, patterns, pulsazioni profonde. Il risultato è un disco di assoluto valore, godibilissimo anche per i non fisarmonicisti, un lavoro di grande spessore fatto di atmosfere, di viaggi musicali, di libertà, un album che Sandro Paradisi e Pablo Raster presenteranno in anteprima live venerdì 5 febbraio al “Valvola” di Orvieto.

Lo copertina di "White", il primo lavoro di Sandro Paradisi, realizzato in collaborazione con Pablo Raster

Godetevi quindi questa puntata serale che gira tutta intorno a Sandro e Pablo, nostri graditi ospiti in studio per parlarci di questo loro primo lavoro insieme, e della musica che gli gira intorno.

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

SCIROCCO- Altrocanto (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da F.Guccini)

WAKE UP THE SUN- Sandro Paradisi feat. Pablo Raster (Rubrica “Gradische le dische?”)

HAPPY REGGAE- Sandro Paradisi feat. Pablo Raster (Rubrica “Gradische le dische?”)

AFTER THE RAIN- Sandro Paradisi feat. Pablo Raster (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL PARTIGIANO JOHN- Africa Unite

VIENI A BALLARE IN PUGLIA- Caparezza

Attenti a quei due

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.4

PUNTATA 4 del 26 gennaio 2015

in studio Andrea Kappa Caponeri

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/a5agnvsxa9wwlzg/SPRASSOLATI_p.04.mp3

La prima puntata del 2016 della nostra trasmissione di musica italiana DOC si apre e si chiude con un doveroso omaggio all’uomo delle stelle, il metamorfico David Bowie che se ne è andato a inizio gennaio. Ovviamente lo abbiamo fatto a modo nostro, “leggendolo” dal nostro piccolo colle italiota.

Bowie

E poi un altro blitz tra noi e il mondo con “Amore e furto”, il doveroso e appassionato omaggio che Francesco De Gregori ha dedicato a Bob Dylan, coronamento di anni di mesmerismo applicato all’arte del menestrello di Duluth.

Finalmente una copertina decente per un album di De Gregori

Ma non di sola devozione vive l’uomo: spazio quindi anche alle porcellate di una giovane Mannoia, assai distante dalla odierna eroina del cantar civile, all’anticipazione del concerto de Gli Scontati (Loprenzo Kruger & Giacomo Toni) al “Valvola” di giovedì 28, a un inedito (ma davvero, non per dire, tsè) live di Bruno Lauzi, e a un Guccini ritrovato grazie a una corposa antologia.

Insomma, come sempre, il meglio.

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

VOLARE- David Bowie (Rubrica “Cover the rainbow”, da D.Modugno)

IO CANTERO’ POLITICO- Bruno Lauzi (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico)

L’APPRENDISTA- Stormy Six

UN ANGIOLETTO COME TE- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the raimbow”)

NON E’ BUIO ANCORA- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the raimbow”)

STRADELLA- Gli Scontati (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da P.Conte)

SCALDAMI- Fiorella Mannoia (Rubrica “Luci e ombre”)

L’OSTERIA DEI POETI- Francesco Guccini

CORRI UOMO CORRI- I Giganti  (Rubrica “Cover the rainbow”, da D. Bowie)

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, stag.9, p.1

PUNTATA 1- 5 dicembre ‘15

In studio Andrea Kappa Caponeri

Vi avevamo lasciato la scorsa stagione, quando luglio già bruciava, con un chissà se… Ma alla fine più che la stanchezza e i mille impegni che la vita comporta (a differenza della morte, che, come tutti sanno, non richiede alcuno sforzo), potette la passione, e la voglia di continuare a metter musica, a cercare artisti che ti aprano il cuore e provare a parlarci. Insomma, anche il 2015-2015 sarà una stagione sprassolata, rassegnatevi. 

Un fedele ascoltatore degli Sprassolati, che salutiamo

Ricominciano anche gli Scisma, un gruppo che in questi 16 anni ci è mancato parecchio, e non potevamo non parlarne.

Unknown

E poi abbiamo devotamente fatto un omaggio in tre passi a Paolo Conte, ma a modo nostro, trasversalmente, poi abbiamo ascoltato il disco della settimana, l’interessantissimo “Irrequieto” di Mezzala, anticipato qualche settimana fa da un video STRAORDINARIO che qua sotto vi postiamo:

Infine abbiamo (dolorosamente) chiuso con l’editoriale: dai nostri archivi segreti abbiamo recuperato la registrazione di una richiesta a Francesco Guccini, fatta da un ragazzino noioso e saccente in una diretta a Radio Due, nel 1987. Quel ragazzino era chi vi scrive e oggi si vergogna come un cane. Bentornati a tutti: Claudio Lolli is here to stay!

SCARICA

HTTP://WWW.MEDIAFIRE.COM/LISTEN/8W27XJJUD1TU7TU/SPRASSOLATI+P.01%2C+EDITATA.MP3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

MUSICA ELEMENTARE- Scisma

NEVE E RESINA- Scisma

CHIAMAMI ADESSO- Julia Holter (Rubrica “Cover the rainbow”, cover in italiano di Paolo Conte)

LA SINDROME ASTIGIANA- Bruno Lauzi

SPASSIONATAMENTE- Roberto Murolo (“Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, cover di Paolo Conte)

LE TUE PAURE- Mezzala (Rubrica “Gradische le dische?”)

CHISSA’- Mezzala

LIBERA NOS, DOMINE- Francesco Guccini (“L’Editoriale”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, p.10

PUNTATA 10 del 27 gennaio ‘15

in studio Andrea Caponeri

con in intervento telefonico di Lorenzo Grasso

Puntata bella piena e davvero varia, come d’altra parte è nostra abitudine. Non potevamo certo non parlare dell’ultimo album di Carmen Consoli, dopo 5 anni di silenzio, un disco a più letture che può esaltare e deludere allo stesso tempo (come ci hanno confermato le parole del nostro Lorenzo Grasso beccato al volo al telefono).

La copertina dell'album di Carmen Consoli

Ma la puntata ha avuto il suo fulcro nel mega-approfondimento dedicato a Milano, città dell’EXPO 2015, a come è stata vista da alcuni artisti in questi anni. Un’occasione come un’altra per riascoltare cose davvero interessanti di David Riondino, Virginiana Miller, Alex Britti, Baustelle e Rossomaltese.

Interno del booklet di "Mosche libere", secondo grandioso album dei Rossomaltese, con dedica personale di Pacifico al conduttore di Arrivano gli Sprassolati!

Tra tutto ciò un Baccini agli esordi, uno scandinavo come Terje Norgarden che rilegge curiosamente Grazia Di Michele (e con lei il bel testo scritto dal nostro Raffaele “Chicco” Petrangeli), la seconda parte della storica intervista fatta da Saviane a Guccini nel 1981 e una Mia Martini che si ciucccia Kate Bush.

Insomma, confessatelo: chi vi dà di più?

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/5s25mbmg5wqtzaw/STAG.8%2Cp.10.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

IL MOSCERINO-  Francesco Baccini

DOVE MI PERDO- Tierie Norgarden (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da Grazia Di Michele)

OTTOBRE- Carmen Consoli  (Rubrica “Gradische le dische?”)

intervento telefonico di Lorenzo Grasso

SINFONIA IMPERFETTA- Carmen Consoli  (Rubrica “Gradische le dische?”)

RAGAZZE DI MILANO- David Riondino (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato” e “Son fanatico, ma son simpatico!”)

UN ROMANTICO A MILANO- Baustelle (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

MILANO- Alex Britti (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

A MILANO- Rossomaltese (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

MALVIVENTE- Virginiana Miller (Rubrica “Muschio sul cancello del giardino abbandonato”)

L’ITALIA DI FRANCESCO GUCCINI (pt.2)- Intervista a Francesco Guccini di Sergio Saviane (1981) (con accenni di canzoni alla chitarra)

CIME TEMPESTOSE – Mia Martini  (Rubrica “Cover the rainbow” da Kate Bush)

 

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, puntata 8

PUNTATA 8 del 13 gennaio ‘15

in studio Andrea Caponeri

Difficile riprendere in mano la trasmissione dopo la pausa festiva, quando nel frattempo il mondo intorno a te impazzisce, tra fanatici esagitati che spargono morte a grappoli, e sciacalli che si cibano delle spoglie.

Pino Daniele in una foto di gruppo d'epoca, con il meglio del "Napoli Sound"

Pino Daniele in una foto di gruppo d’epoca, con il meglio del “Napoli Sound”

Difficile ricominciare anche perché nel frattempo è venuto a mancare anche Pino Daniele, un gigante della musica italiana, specialmente nei suoi primi anni, capace di sfornare capolavori che indicavano una nuova via alla canzone italiana, frullando umori, musiche, lingue, in un cocktail esplosivo e inebriante. Abbiamo cercato di ricordarlo a modo nostro, speriamo non banale, spostandoci un po’ più in là con due scarti laterali, recuperando dagli archivi di una nostra vecchia trasmissione (“Libere (veramente)”) un piccolo estratto, in cui un Pino Daniele agli inizi (era uscito solo il primo 45 giri) era ospite di una radio libera romana (Radio Euro Sound), per finire poi con un omaggio ironico ad opera degli imprevedibili Latte e i suoi Derivati (tra cui Lillo & Greg).

In ogni caso, “eppur bisogna andare” come cantava una vecchia canzone partigiana, sicchè siamo partiti con una scaletta eterogenea, tra l’attesissimo nuovo lavoro di Max Manfredi (“Dremong”), recuperi di modernariato (Odoardo Spadaro), nuove leve che maneggiano vecchi maestri (Giacomo Toni con i CCCP), abissi del gusto (i Supertramp seviziati dalla dolce Elisabetta Viviani) e la prima parte di una curiosa intervista pubblicata in un flexi disc allegato a L’Espresso nel 1981, in cui un sornione Francesco Guccini doveva vedersela con un altero Sergio Saviane. Buon ascolto!

La immaginifica copertina che Ugo Nespoli ha disegnato per "Dremong", il nuovo lavoro di Max Manfredi

La immaginifica copertina che Ugo Nespolo ha disegnato per “Dremong”, il nuovo lavoro di Max Manfredi

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/g6n44o38fuo466r/STAG.8%2Cp.08.mp3

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

TERRA MIA- Pino Daniele live Radio 1976

IL POSTO DEI PORTI- Luigi Friotto

LA CANZONE LOGICA- Elisabetta Viviani ’79 (da “The logical song”, Supertramp 1979, Rubrica “Cover the rainbow”)

IL VALZER DELLA POVERA GENTE – Odoardo Spadaro

MI AMI – Giacomo Toni (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, cover dai CCCP)

RABAT GIRL- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL NEGRO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA NONNA DI FREDERICK LO PORTAVA AL MARE- Quintorigo

L’ITALIA DI FRANCESCO GUCCINI (pt.1)- Intervista a Francesco Guccini di Sergio Saviane (1981)

E NON LO SO- Latte e i suoi derivati

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione