Archivi tag: Gino Paoli

STAG.8,p.15 con ROSSELLA COSTA E FELIX RAINONE

PUNTATA 15 del 3 marzo ‘15

in studio Andrea Caponeri con gli ospiti Rossella Costa & Felix Rainone

Bello che Orvieto, a dispetto della sua tradizionale e aristocratica diffidenza verso tutto ciò che rotola giù dalla rupe, sia invece diventata per alcuni un porto di accoglienza e di amicizia. Così è stato negli ultimi anni per diversi artisti, tra cui Rossella Costa e Felix Rainone, splendida coppia nella vita e sul palco, campani d’origine che da tempo stanno arricchendo il panorama musicale della nostra città, iniettando una sana dose di musica napoletana e brasiliana con forti coloriture jazz.

Rossella Costa e Felix Rainone on stage

Con loro abbiamo, naturalmente, parlato di vita e di musica, e delle infinite intersezioni che ci sono in mezzo, in un percorso musicale che ha toccato varie sponde, tra musica d’autore DOC, suggestioni brasileire, e, su tutto, la Napoli di Pino Daniele e Sergio Bruni.

Notevole anche il ritorno di Bobo Rondelli con un singolo bellissimo su cui hanno messo le mani sia Francesco Bianconi (come coautore) sia il “nostro” Filippo Gatti (produttore).

Per finire un pezzo di Fossati a suggellare il ricordo commosso di una persona cara di rara dolcezza che, assurdamente, ci ha da poco lasciato. Lieve le sia la terra.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/6u5ufabn1b4i104/STAG.8%2Cp.15+com+R.Costa+e+F.Rainone.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

LAZZARI FELICI- Pino Daniele

INCONSAPEVOLMENTE- Rossella Costa

NON CI VO- Loy e Altomare

GIGI- Fabio Concato

QUALCHE VOLTA SOGNO- Bobo Rondelli

MIRIAMAR (To Miriam Makeba)- Rossella Costa

FUORI DAL TUNNEL- The Flowers (versione cinese per la Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

SMISURATA PREGHIERA- Fabrizio De Andrè

BUONGIORNO CINQUECENTO- Gino Paoli (rubrica “Supermarkette”)

CARMELA- Sergio Bruni

LA DISCIPLINA DELLA TERRA- Ivano Fossati

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8, p.4

PUNTATA 4- 2 dicembre ‘14

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Samuele Romano

E venne il giorno di dir male del Principe, di guardare De Gregori in faccia e dirgli a brutto muso: e mò c’avresti anche rotto er cazzo. Ennesima raccolta, questa “Vivavoce” che rilegge alcuni tasselli del suo sterminato (e spesso eccellente) repertorio, strenna natalizia che nulla aggiunge e forse qualcosa toglie a un De Gregori che pure saprebbe ancora scrivere belle nuove canzoni. Ne abbiamo (s)parlato con Samuele Romano dello staff dell’autorevole sito “L’Isola che non c’era”, a sua volta abbastanza perplesso.

De Gregori riesce nell'accoppiata brutta copertina + album inutile

De Gregori riesce nella difficile accoppiata brutta copertina + album inutile

Ma di molte altre e belle cose si è nutrita questa quarta puntata, dai Virginiana Miller freschi di vittoria della Targa Tenco per il miglior brano dell’annata, a un Morgan che riscopre un raro Roberto De Simone, a un pessimo Gino Paoli (sì, c’è stato anche un pessimo Gino Paoli, facciamocene una ragione). Ma c’è stato anche spazio per lanciare il nuovo singolo di Colapesce, uno con le carte in regola. Per capire a fondo “Maledetti italiani” va però anche visto il discusso video. Eccolo qua:

 

Dunque dunque… cos’altro c’è stato? Ah, beh (sì beh): abbiamo cominciato a prepararci all’atteso concerto di Max Manfredi, a Orvieto il 13 dicembre, e siamo poi andati a recuperare un disperso di talento come Alessio Caraturo, quello di “Goldrake”, lo ricordate? No? Vabbè, vi postiamo anche quel suo primo video, perché anch’esso fece giustamente molto parlare.

 

In tutto ciò, due dei Perturbazione dicono addio al gruppo madre, ed è qualcosa che sinceramente ci dispiace, nella sostanza e un po’ anche nei modi.

Tutto ciò in una sola puntata, ché noi siamo una generazione che dissipa, si sappia.

ASCOLTA:

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/f1l9p3p3e7cv9gv/STAG.8%2Cp.04+con+intervento+telefonico+di+S.Romano.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

MALEDETTI ITALIANI- Colapesce

IL GIOCO DEL CAVALLO A DONDOLO-  Morgan (cover da Roberto de Simone, Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA STAGIONE IN SILENZIO- Linda & The Greenman

2CV- Alessio Caraturo

L’USL NON PASSA L’AMORE- Max Manfredi

GRAZIE- Gino Paoli

LETTERA DI SAN PAOLO AGLI OPERAI-Virginiana Miller

LA RAGAZZA E LA MINIERA – Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL FUTURO- Francesco De Gregori (Rubrica “Gradische le dische?” e “Cover the rainbow”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.8,p.1

PUNTATA 1, 11 NOVEMBRE 2014

In studio Andrea Caponeri con l’Ospite Grato Lorenzo Grasso

La copertina dell'album a sei mani del trio Fabi-Gazzè-Silvestri

La copertina dell’album a sei mani del trio Fabi-Gazzè-Silvestri

E così si riparte, verso dove non si sa, ma di sicuro con il “cervello in fiamme”, se il buon Charles ci consente il furto.

Come tutte le prime puntate di ogni stagione, c’è sempre l’eccitazione frizzantina di ritrovarsi davanti ai microfoni della nostra bella Radio Orvieto Web, nonché la smania di dire e passare un mucchio di cose, tante sono le uscite discografiche di rilievo che in questi mesi di pausa estiva e di inizio autunno hanno segnato la musica italiana. Per raccapezzarci qualcosa abbiamo chiesto al nostro amico Lorenzo Grasso, anch’egli storica voce della nostra emittente, di darci man forte, soprattutto perché i dischi-novità che abbiamo presentato (quello del trio Fabi-Silvestri-Gazzè e quello di Cristina Donà) sono ben conficcati nei suoi gusti di appassionato di musica.

Lorenzo Grasso in una delle sue più riuscite interpretazioni

Lorenzo Grasso in una delle sue più riuscite interpretazioni

E sono proprio due bei lavori, sia quello a sei mani dei tre gaglioffi della cosiddetta “nuova scuola romana”, che per la prima volta ufficializza un’amicizia e una collaborazione che in realtà dura dall’inizio della loro carriera, sia quello di Cristina Donà, un’artista che amiamo alla follia, una che va sempre all’essenza delle cose e della sua musica.

Cristina Donà: come non volerle bene?

Cristina Donà: come non volerle bene?

 

Ma c’è stato anche altro mondo nella nostra scaletta: un Camerini pazzoide e creativo come mai più, una bella sopresa (nell’accoppiata voce+canzone) da X-Factor, un Gino Paoli che un DJ passò a alto volume in una notte silenziosa, e un Sergio Endrigo che, dopo la sdoganamento battiatesco di uan decina di anni fa, è ormai coverizzato da tutti, per esempio da Gianna Nannini, in un disco di prossima uscita che già si candida al Premio Paraculaggine 2014.

Siate i bentornati, ascoltatori di Arrivano gli Sprassolati!

SCARICA

http://www.mediafire.com/listen/ur1x27m3wgnify6/STAG.8,p.1.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

PERTURBAZIONE ATLANTICA- Carmen Consoli

ALZO LE MANI- N.Fabi, D.Silvestri, M.Gazzè (Rubrica “Gradische le dische?”)

GIOVANNI SULLA TERRA- N.Fabi, D.Silvestri, M.Gazzè (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL DIO DELLE PICCOLE COSE- N.Fabi, D.Silvestri, M.Gazzè (Rubrica “Gradische le dische?”)

NEUROX- Alberto Camerini

NEBBIA- Emma Morton (live)

COSI’ VICINI- Cristina Donà (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL SENSO DELLE COSE- Cristina Donà (Rubrica “Gradische le dische?”)

SENZA FINE- Gino Paoli

LONTANO DAGLI OCCHI- Gianna Nannini (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6, p.14

PUNTATA 14- 22  maggio ’13 (notte)

in studio Andrea Caponeri

Ospiti Grati Emilio “Vertice” Burli e Walter Borri

E venne la sera, e poi la notte. Vennero bottiglie a cercar riparo. Lo trovarono. Vennero due amici, grandi appassionati di vita, la musica poi vien da sé, quando c’è, se c’è.

Fu davvero una nottata speciale, conclusa quasi all’una, quella passata ai microfoni con i mille anedddoti alla Mr.Higgins di magnumpianiana memoria di Emilio “Vertice” Burli e le più pacate parole di Walter Borri, già Ospite Grato nelle precedenti stagioni.

E signori, che musica, che roba scintillante risuonò nella notte che si faceva vieppiù sempre più sprassolata, tra classici immortali, voci giovani convincenti (Malika Ayane, che a scriverla non si sbaglia) a confronto con icone intramontabili (Gabriella Ferri, sempre più rimpianta) tra svaccate goliardate (gli Squallor, e chi se no?) e amici di gran talento (Alla fine vince Eddie).

Che bello il mio tempo, che bella compagnia.

SCARICA

Parte 1- http://www.mediafire.com/download/rygckahh75paxr4/STAG.6%2C_p.14%2C_pt.1.mp3

Parte 2- http://www.mediafire.com/download/koejquhnnzp7zc9/STAG.6%2C_p14%2C_pt.2.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

TU, FORSE NON ESSENZIALMENTE TU- Rino Gaetano

J’ADORE VENISE- Ivano Fossati

IL TEMPO NON INGANNA- Malika Ayana (Rubrica “Gradische le dische?”)

GLAMOUR- Malika Ayana (Rubrica “Gradische le dische?”)

VEDRAI VEDRAI- Gino Paoli e Danilo Rea

GIRA NEL MIO CERCHIO- Litfiba

NOTTE & RAI- Alla fine vince Eddie

SEMPRE- Gabriella Ferri

CIMICI E BROMURO- Sergio Caputo

DORMIRE CON VOI, SIGNORA- Giorgio Conte (Rubrica “Cover the rainbows”, da Charles Aznavour)

E LA CHIAMANO ESTATE- Bruno Martino

A TESTA IN GIU’- Pino Daniele

A CHI LO DO STASERA?- Squallor

LA MORTE (NON ESISTE)- Baustelle

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6, p.11

PUNTATA 11- 7  maggio ‘13

in studio Andrea Caponeri

E così, tra necessaria rielaborazione del lutto per la “perdita” del Giaccio e il Primo Maggio che pensò bene di cadere di mercoledì, ecco che dopo due buche, tornò la premiata trasmissione che, come il Bologna di chissà quanti anni or sono, tremare il mondo fa. Il buon Kappa si inerpicò in quasi un’ora e mezza di puntata in solitaria (inizialmente voleva fare una 24h non stop nel ricordo commosso d’er Pecora, dipartitosi pochi giorni prima, poi ci ripensò) e tirò giù una bella scaletta, tra novità (Roberta Carrieri, ennesima conferma di una eccellente autrice e cantante; il “nostro” Andrea Gioia, L’orage, lascito giaccesco), e recuperi di pietre miliari (Bindi, Paoli, Modugno via Murolo, Ciampi via Chiara) o curiosità notevoli (la Dolcenera che rifa i Radiohead, il Cristicchi semi-inedito anticlericale). Insomma la nostra cifra. Per inciso, visto che la nostra Radio è un mondo bambino, si sbaglia da dilettanti: ecco spiegati gli interminabili quasi 3 minuti di tappetino tra 59’ e 1h02’32”: voi che ora ne siete saputi skippate agilmente.

SCARICA

http://www.mediafire.com/?8th299twe49g9fb

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG6p11.mp3

AGISCE AGISCE- Bungaro

E’ VERO- Umberto Bindi (live, Rubrica “Gradische le dische?”)

VIVERE ANCORA- Gino Paoli (live, Rubrica “Gradische le dische?”)

ARIA- Andrea Gioia feat. Stefano Zazzera by Moody Mammouth

STRADA ‘NFOSA- Roberto Murolo, cover di D.Modugno

L’AMORE E’ TUTTO QUI- Chiara (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA SPECIE DI FIDANZATO- Roberta Carrieri (Rubrica “Gradische le dische?”)

UNICA- Roberta Carrieri (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL LUMINAL D’IMMENSO- Dolcenera (Rubrica “Cover the rainbow”, dai Radiohead)

PRETE- Simone Cristicchi (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

GIUGNO- L’orage

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! STAG.6, p.10

PUNTATA 10- 17 aprile ‘13

in studio Andrea Caponeri, GianMarco Fusari e Walter Leoni

Era da un bel pezzo che Walter, il terzo Sprassolato “ad honorem” , non veniva a trovarci, ma il momento era imprescindibile: il nostro Giaccio stava per trasferirsi, sulle orme di Sandro Pertini e Cesare Battisti, in quel della sciccosa Francia, con armi e bagagli. Sigh. E sniff. Per cui, puntata straordinaria di lunghezza spropositata (in noi, come in Sharazade c’era la puerile speranza che dilatandogli il tempo lo avremmo trattenuto), NIENTE AFFATTO condizionata da questo evento. Per nulla. Sniff. E sob.

SCARICA

http://www.mediafire.com/?7qk4f66jftxgxfa

ASCOLTA E SCARICA (con il tasto destro)

 

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

NON ANDARE VIA- Gino Paoli (cover da J.Brel)

NATI ALBERI- Nada

I PROVERBI- Bobby Solo e Wilma Goich (Rubrica “Luci & Ombre”)

BIDET- Elio e Le Storie Tese (Rubrica “Cover the rainbow”, da M.Jackson)

UN OCEANO DI SILENZIO- Morgan (cover di Franco Battiato)

VIA BROLETTO- Sergio Endrigo (live, Rubrica “Gradische le dische?”)

MENICA MENICA- Bruno Lauzi (live, Rubrica “Gradische le dische?”)

LA VACANZA DI FINE SETTIMANA- Franco Califano

MI PIACE CATANZARO- Frastuono

COMPLESSO DEL PRIMO MAGGIO- Elio e Le Storie Tese

140 KMH- Ivan Graziani

BALLANDO CON UNA SCONOSCIUTA- Francesco Guccini

L’APPASSIONATA- Enzo Jannacci (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico!”)

RIVEDERCI E GRAZIE- Amedeo Minghi

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG5, p.1- Speciale Premio Tenco 2011

PUNTATA 1- 2 dicembre 2011

SPECIALE PREMIO TENCO 2011 

in studio Andrea Caponeri e GianMarco Fusari

con interventi di Alessio Lega e Francesco Paracchini (“L’isola che non c’era”)

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro):

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG5%2Cp01-Speciale%20Tenco%202011%20%28conF.Paracchini%20e%20A.Lega%29.mp3

SCARICA:

http://www.mediafire.com/?v8ci35t3z0som4g (NEW LINK)

La quinta stagione, per la medicina cinese periodo di transizione, ci vide fermi ai pali di partenza, che non sempre ci sono cose da dire e soprattutto voglia di farlo. Insomma: abbiamo anche altro da fare, anche noi abbiamo a casa qualcuno che ci vuole bene, tsè. Ma qualche volta la voglia si fa rivedere, e non a caso capitò in occasione di un nostro appuntamento rituale: lo Speciale sul Premio Tenco. Ecco così che i due Sprassolati si ritrovano dopo mesi davanti ai microfoni di Radio Orvieto Web a parlare dell’evento clou della musica d’autore italiana, la rassegna inventata da quel grande uomo di Amilcare Rambaldi, fin dal lontano ’74. Fu un’edizione caratterizzata da alcune valide scoperte nell’ambito delle nuove speranze, scelte coraggiose insieme ad altre più classiche, premi e targhe assegnate a volte con unanime plauso, a volte con qualche dubbio. Insomma: come sempre, o quasi.

A parlarne i due Sprassolati, che al Tenco, sia ben chiaro non ci sono mai stati (e che forse Salgari ecc. ecc.?), hanno chiamato anche due di quelli che la Rassegna la conoscono bene, che hanno visto con i loro occhi: Francesco Paracchini, direttore ella storica rivista “L’Isola che non c’era” (ora anche sito web di riferimento per la scena: www.lisolachenoncera.it) e Alessio Lega, cantautore (si aggiudicò una Targa Tenco nel 2004 per l’opera prima), ricercatore, studioso e tante altre cose. Insomma, nonostante la ruggine accumulata in diversi mesi lontano dai microfoni, alla fine i nostri due eroi la puntata, gigante nelle sue due ore e venti di durata, la portarono a casa, saltando allegramente tra artisti di questa edizione (spesso colti proprio nell’esibizione live di poche settimane prima) e storici maestri del passato.

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

LONTANO LONTANO- Alice (live al Tenco 2009)

IL CANTO DEL NAVIGANTE- Vinicio Capossela (+Greg Cohen), canta Enzo Del Re (live)

CATTIVA- Samuele Bersani (live al Tenco 2010)

Intervista ad Alessio Lega su Jaromir Nohaviça

COMETA- Alessio Lega canta Jaromir Nohaviça (live)

Intervista telefonica a Francesco Paracchini- “L’Isola che non c’era”

L’OMBRA DELLA MOSCA- Cristiano Angelini feat. Max Manfredi

COL TEMPO- Gino Paoli canta Lèo Ferrè

FADO DEL SANTUARIO- Roberta Alloisio (+ Mario Corsi) (live)

NOTA D’ANGUANA- Patrizia Laquidara

Intervista ad Alessio Lega sull’edizione del Tenco 2011

IL CORPO DEL REATO- Iosonouncane (live)

GLI AMICI- Francesco Guccini e Roberto Vecchioni (live dal Tenco 1989)

BIFOLCO- Nobraino (live)

ROBA D’AMILCARE- Paolo Conte (Live al Tenco 1997)

2 commenti

Archiviato in Trasmissione