Archivi tag: Pino Daniele

STAG.8,p.15 con ROSSELLA COSTA E FELIX RAINONE

PUNTATA 15 del 3 marzo ‘15

in studio Andrea Caponeri con gli ospiti Rossella Costa & Felix Rainone

Bello che Orvieto, a dispetto della sua tradizionale e aristocratica diffidenza verso tutto ciò che rotola giù dalla rupe, sia invece diventata per alcuni un porto di accoglienza e di amicizia. Così è stato negli ultimi anni per diversi artisti, tra cui Rossella Costa e Felix Rainone, splendida coppia nella vita e sul palco, campani d’origine che da tempo stanno arricchendo il panorama musicale della nostra città, iniettando una sana dose di musica napoletana e brasiliana con forti coloriture jazz.

Rossella Costa e Felix Rainone on stage

Con loro abbiamo, naturalmente, parlato di vita e di musica, e delle infinite intersezioni che ci sono in mezzo, in un percorso musicale che ha toccato varie sponde, tra musica d’autore DOC, suggestioni brasileire, e, su tutto, la Napoli di Pino Daniele e Sergio Bruni.

Notevole anche il ritorno di Bobo Rondelli con un singolo bellissimo su cui hanno messo le mani sia Francesco Bianconi (come coautore) sia il “nostro” Filippo Gatti (produttore).

Per finire un pezzo di Fossati a suggellare il ricordo commosso di una persona cara di rara dolcezza che, assurdamente, ci ha da poco lasciato. Lieve le sia la terra.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/6u5ufabn1b4i104/STAG.8%2Cp.15+com+R.Costa+e+F.Rainone.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

LAZZARI FELICI- Pino Daniele

INCONSAPEVOLMENTE- Rossella Costa

NON CI VO- Loy e Altomare

GIGI- Fabio Concato

QUALCHE VOLTA SOGNO- Bobo Rondelli

MIRIAMAR (To Miriam Makeba)- Rossella Costa

FUORI DAL TUNNEL- The Flowers (versione cinese per la Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

SMISURATA PREGHIERA- Fabrizio De Andrè

BUONGIORNO CINQUECENTO- Gino Paoli (rubrica “Supermarkette”)

CARMELA- Sergio Bruni

LA DISCIPLINA DELLA TERRA- Ivano Fossati

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, p.9 con Max Manfredi

PUNTATA 9 del 20 gennaio 2015

in studio Andrea Caponeri

con intervista telefonica a Max Manfredi

Chi ci segue con una certa continuità, sa quanto amiamo Max Manfredi, di come ci lasciò stupefatti fin dagli esordi (nel lontano ’90), di come cercammo con frenesia i suoi primi (quasi) introvabili album (di una carriera centellinata con cura artigiana: 5 dischi di inediti in 25 anni!), quanto gioimmo quando il suo “Luna persa” vinse la Targa Tenco per il miglior album del 2009, e capirà, quindi, quanto per noi Sprassolati l’uscita di un nuovo LP del nostro Max sia davvero un evento prezioso.

Max Manfredi

Max Manfredi

Per parlarne abbiamo voluto quindi ascoltarlo bene questo nuovo “Dremong” (è il nome di un orso tibetano, oscuro e potente simbolo a più facce), farlo girare più volte sul nostro giuradischi (sì, habemus vinilem!), metterci lì con testo a fronte, come si faceva una volta nelle nostre camerette.

Ebbene, dopo l’antipasto della scorsa puntata,  per continuare a presentare la sua ultima fatica, non potevamo che dare la parola alla stesso Max, in una lunga intervista telefonica che è entrata nel cuore di alcune delle canzoni che compongono il fantastico e a-temporale caleidoscopio che è questo album. In apertura, però, spazio ancora a un ricordo obliquo di Pino Daniele, a un curioso e divertentissimo Lucio Dalla, a un Rosario di Bella di inizio anni ’90 che riecheggia sia Battiato che il Battisti panelliano, senza sfigurare affatto. E poi c’è stato ancora un Max Manfredi che ha inserito 100 lire nel nostro Jukebox mettendo su un fantastico Buscaglione, una Giovanna Marini che per interposta persona ci presenta una canzone che morde il cuore, e un uomo così, ma con delle possibilità che si chiama Rudy Marra. Uno pieno di Campari.

Una puntata talmente densa che ci siamo anche dimenticati di mettere le sigle delle rubriche, come dei pivelli alle prime armi. Per dire.

SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/ia86ys6lmrqj8cq/STAG.8%2Cp.09+con+Max+Manfredi.mp3

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CAMMINA CAMMINA- Piers Faccini canta Pino Daniele (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da Pino Daniele)

DOMINGO D’AGOSTO- Lucio Dalla (Rubrica “Cover the rainbow” da Bobby Solo)

FIGLIO PERFETTO- Rosario di Bella

DREMONG- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista telefonica con Max Manfredi

SESTIERE DEL MOLO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL DISGELO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

SOFISTICATA- Fred Buscaglione (Rubrica “100 lire nel Jukebox”)

PASSERA’- Lucilla Galeazzi canta Giovanna Marini

PIENO DI CAMPARI- Rudy Marra (Rubrica “Era un uomo così, ma con delle possibilità…”)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, STAG.8, puntata 8

PUNTATA 8 del 13 gennaio ‘15

in studio Andrea Caponeri

Difficile riprendere in mano la trasmissione dopo la pausa festiva, quando nel frattempo il mondo intorno a te impazzisce, tra fanatici esagitati che spargono morte a grappoli, e sciacalli che si cibano delle spoglie.

Pino Daniele in una foto di gruppo d'epoca, con il meglio del "Napoli Sound"

Pino Daniele in una foto di gruppo d’epoca, con il meglio del “Napoli Sound”

Difficile ricominciare anche perché nel frattempo è venuto a mancare anche Pino Daniele, un gigante della musica italiana, specialmente nei suoi primi anni, capace di sfornare capolavori che indicavano una nuova via alla canzone italiana, frullando umori, musiche, lingue, in un cocktail esplosivo e inebriante. Abbiamo cercato di ricordarlo a modo nostro, speriamo non banale, spostandoci un po’ più in là con due scarti laterali, recuperando dagli archivi di una nostra vecchia trasmissione (“Libere (veramente)”) un piccolo estratto, in cui un Pino Daniele agli inizi (era uscito solo il primo 45 giri) era ospite di una radio libera romana (Radio Euro Sound), per finire poi con un omaggio ironico ad opera degli imprevedibili Latte e i suoi Derivati (tra cui Lillo & Greg).

In ogni caso, “eppur bisogna andare” come cantava una vecchia canzone partigiana, sicchè siamo partiti con una scaletta eterogenea, tra l’attesissimo nuovo lavoro di Max Manfredi (“Dremong”), recuperi di modernariato (Odoardo Spadaro), nuove leve che maneggiano vecchi maestri (Giacomo Toni con i CCCP), abissi del gusto (i Supertramp seviziati dalla dolce Elisabetta Viviani) e la prima parte di una curiosa intervista pubblicata in un flexi disc allegato a L’Espresso nel 1981, in cui un sornione Francesco Guccini doveva vedersela con un altero Sergio Saviane. Buon ascolto!

La immaginifica copertina che Ugo Nespoli ha disegnato per "Dremong", il nuovo lavoro di Max Manfredi

La immaginifica copertina che Ugo Nespolo ha disegnato per “Dremong”, il nuovo lavoro di Max Manfredi

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/listen/g6n44o38fuo466r/STAG.8%2Cp.08.mp3

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

TERRA MIA- Pino Daniele live Radio 1976

IL POSTO DEI PORTI- Luigi Friotto

LA CANZONE LOGICA- Elisabetta Viviani ’79 (da “The logical song”, Supertramp 1979, Rubrica “Cover the rainbow”)

IL VALZER DELLA POVERA GENTE – Odoardo Spadaro

MI AMI – Giacomo Toni (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, cover dai CCCP)

RABAT GIRL- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL NEGRO- Max Manfredi (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA NONNA DI FREDERICK LO PORTAVA AL MARE- Quintorigo

L’ITALIA DI FRANCESCO GUCCINI (pt.1)- Intervista a Francesco Guccini di Sergio Saviane (1981)

E NON LO SO- Latte e i suoi derivati

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG.6, p.14

PUNTATA 14- 22  maggio ’13 (notte)

in studio Andrea Caponeri

Ospiti Grati Emilio “Vertice” Burli e Walter Borri

E venne la sera, e poi la notte. Vennero bottiglie a cercar riparo. Lo trovarono. Vennero due amici, grandi appassionati di vita, la musica poi vien da sé, quando c’è, se c’è.

Fu davvero una nottata speciale, conclusa quasi all’una, quella passata ai microfoni con i mille anedddoti alla Mr.Higgins di magnumpianiana memoria di Emilio “Vertice” Burli e le più pacate parole di Walter Borri, già Ospite Grato nelle precedenti stagioni.

E signori, che musica, che roba scintillante risuonò nella notte che si faceva vieppiù sempre più sprassolata, tra classici immortali, voci giovani convincenti (Malika Ayane, che a scriverla non si sbaglia) a confronto con icone intramontabili (Gabriella Ferri, sempre più rimpianta) tra svaccate goliardate (gli Squallor, e chi se no?) e amici di gran talento (Alla fine vince Eddie).

Che bello il mio tempo, che bella compagnia.

SCARICA

Parte 1- http://www.mediafire.com/download/rygckahh75paxr4/STAG.6%2C_p.14%2C_pt.1.mp3

Parte 2- http://www.mediafire.com/download/koejquhnnzp7zc9/STAG.6%2C_p14%2C_pt.2.mp3

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

TU, FORSE NON ESSENZIALMENTE TU- Rino Gaetano

J’ADORE VENISE- Ivano Fossati

IL TEMPO NON INGANNA- Malika Ayana (Rubrica “Gradische le dische?”)

GLAMOUR- Malika Ayana (Rubrica “Gradische le dische?”)

VEDRAI VEDRAI- Gino Paoli e Danilo Rea

GIRA NEL MIO CERCHIO- Litfiba

NOTTE & RAI- Alla fine vince Eddie

SEMPRE- Gabriella Ferri

CIMICI E BROMURO- Sergio Caputo

DORMIRE CON VOI, SIGNORA- Giorgio Conte (Rubrica “Cover the rainbows”, da Charles Aznavour)

E LA CHIAMANO ESTATE- Bruno Martino

A TESTA IN GIU’- Pino Daniele

A CHI LO DO STASERA?- Squallor

LA MORTE (NON ESISTE)- Baustelle

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

TIMBALLO DI SPRASSOLATI!, p.2

TIMBALLO DI SPRASSOLATI  p.2 – 2 novembre 2010

in studio Andrea Caponeri

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG4%2CTimballo%2Cp.2%2C2nov10.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?7g12euvm5tm706g (NEW LINK)

Secondo Timballo, con poca ciccia: e lo testimonia la scelta dell’album della Mannoia, nel migliore dei casi ininfluente. Divertenti i due estratti, ma qui si andava di repertorio…

LE TUE PAROLE FANNO MALE- Fiorella Mannoia (rubrica “Gradischi dei dischi?”)

UNA GIORNATA UGGIOSA- Fiorella Mannoia, cover da L.Battisti (rubrica “Gradischi dei dischi?”)

ESTRATTO 3, DALLA STAG.3, p.6 del 19 novembre ’08

I BALORDI –Vengono a portarci via (rubrica “Cover the rainbow”)

TUTTA N’ATA STORIA- Pino Daniele

22 COLORI- Mazapegul

ESTRATTO 4, dalla Stag2, p.7, 26 nov. 2008. Ospite Andrea “Cicciuzzo”

Massino

SFOGO- Squallor

UN GIOCATTOLO- Gianmarco Fusari

FRAGOLE INFINITE- So.Ho feat Morgan, cover di A.Fortis (rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG3, p23

PUNTATA 23- 23 marzo ‘10

In studio Andrea Caponeri e Gianmarco Fusari

Ospite Grato Andrea Gioia

C’è chi lascia il paesello per la metropoli, e chi, per amore, per una vita un po’ diversa, un po’ più vita, fa il contrario: Andrea Gioia, cantautore “moderno” si era da poco traferito a Orvieto, così lo invitammo a parlare di sè, della musica, delle sue cose. La scaletta si muove snella e imprevedibile, tra Malika Ayane, il rock targato ’90 dei Lula, un Bertoli civile, una PFM in bilico tra gli anni progressive e quelli pop, equilibrio ancora miracoloso, poi il declino.

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG3p23conA.Gioia.mp3

SCARICA

http://www.mediafire.com/?kgy9xrr8b6n89x2 (NEW LINK)

CORPORAL CLEGG (sigla)- Pink Floyd

SICILY- Pino Daniele

LITTLE BROWN BEAR- Malika Ayane (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

THOUGHTS AND CLOUDS- Malika Ayane (Rubrica “Gradischi dei dischi?”)

GRIDA- Andrea Gioia

MARILU’ DARKENE- Lula

MADDALENA- Pierangelo Bertoli

CONTESSA MISERIA- Carmen Consoli (live)

SE FOSSI COSA- P.F.M.

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG2, p.18

PUNTATA 18- 25 febbraio ‘09

In studio Andrea Caponeri e GianMarco Fusari

Ospite Grata: Samanta Ezeiza

ASCOLTA e SCARICA (con il tasto destro):

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG2%2C%20p.18%20%28Ospite%20SAMANTA%20EZEIZA%29.mp3

SCARICA:

http://www.mediafire.com/?ovomf7bneophdah (NEW LINK)

La nostra amica Samanta, argentina che ha scambiato Buenos Aires con Orvieto, stava per partire per un lungo viaggio di lavoro in Nepal. Sarebbe tornata? Nel dubbio la trattammo come una dead woman walking… Poi ritornò, a dimostrazione che non siamo menagrami, tsè! Dei 4 pezzi che portò 2 saltarono, e da lei non ci aspettavamo di meno, quello di Benvegnù e de Il Volo no. Ma quest’ultima sfumò. Per fortuna.

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla)

CANTO DELL’IGNORANZA- Je ne t’aime plus

IO SE FOSSI DIO- Giorgio Gaber

LA SCHIENA- Paolo Benvegnù

OH CHE SARA’- Fiorella Mannoia e Ivano Fossati (cover di C.B. De Hollanda)

COME UNA ZANZARA-Il Volo

VENERDI’ SANTO- Francesco Guccini (Rubrica “Luci e Ombre”)

ANNA VERRA’- Pino Daniele

SCIVOLA VAI VIA- Vinicio Capossela

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Lascia un commento

Archiviato in Trasmissione